Ciro Immobile premiato a Torre Annunziata: “Vogliamo provarci per lo scudetto e spero di vivere la Champions da protagonista”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Il bomber della Lazio Ciro Immobile che in questa stagione ha vinto la classifica capocannonieri con 36 gol (eguagliato il record di Gonzalo Higuain per marcature nella massima serie) e la Scarpa d’Oro davanti a mostri sacri come Cristiano Ronaldo e Robert Lewandowski, nel tardo pomeriggio di ieri è stato premiato a Torre Annunziata (sua città natale) dal sindaco della città Vincenzo Ascione che gli ha consegnato un’opera di Francesco Agnello, artista di origini torresi residente a Parigi.

Durante la premiazione il numero 17 biancoceleste ha rilasciato alcune dichiarazioni, prima svelando un retroscena di mercato e poi parlando del futuro della Lazio con la partecipazione alla Champions League e il probabile acquisto dello spagnolo David Silva.

Ciro Immobile, le sue parole

Posso rivelarvi che in passato sono stato più volte vicino al Napoli. Perché non si è concretizzato l’affare? Evidentemente non era destino. Con Lorenzo Insigne mi trovo bene, ma non parliamo mai di mercato. Con il rinnovo mi proietto per altri quattro anni alla Lazio, vogliamo provarci per lo scudetto e spero di vivere la Champions da protagonista. Ho l’ambizione di partecipare ai prossimi Europei con il chiaro obiettivo di fare il massimo. Con mister Roberto Mancini abbiamo fatto un percorso importante. David Silva? La società sta facendo un grande sforzo per ingaggiarlo, sarebbe un grande acquisto, ma ora penso ai calciatori già in organico. Correa, Luis Alberto e Milinkovic Savic sono fortissimi.

  •   
  •  
  •  
  •