Ciro Immobile vince la Scarpa d’Oro e si incorona “The King”: ecco la sua lettera di dedica

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Il capocannoniere del campionato di Serie A 2019-20 è stato l’attaccante della Lazio e della Nazionale azzurra Ciro Immobile che oltre a vincere questa classifica ha eguagliato il record di reti (36) in una stagione realizzato nella stagione 2015-16 dall’argentino Gonzalo Higuain quando vestiva la maglia del Napoli.
Ma il classe ’90 è riuscito a portarsi a casa anche la Scarpa d’Oro, ovvero un riconoscimento calcistico conferito al giocatore che, durante la stagione calcistica europea, ha ottenuto il miglior punteggio calcolato moltiplicando il numero di  reti messe a segno in partite di campionato per il coefficiente di difficoltà del campionato stesso. Nella classifica finale Ciro Immobile è riuscito ad arrivare davanti a mostri sacri come Robert Lewandowski e Cristiano Ronaldo giunti rispettivamente secondo e terzo.

Nella giornata odierna il bomber biancoceleste ha voluto celebrare la sua stagione eccezionale scrivendo una lettera di dedica sul suo profilo Instagram dove si incorona “The King“: di seguito le sue parole.

Ciro Immobile, ecco la sua lettera

Ho amato questo sport fin da bambino ed è stato proprio l’amore e la passione per il calcio che mi hanno portato ad osare e credere sempre fortemente ogni volta di più nei miei sogni. Spingere la così detta asticella sempre più alto non è stato semplice. Ringrazio mia moglie che mi ha tenuto per mano e supportato e sopportato nei giorni più difficili , i miei figli che mi hanno fatto sorridere anche quando le cose non andavano bene. Ringrazio i miei genitori e mio fratello perché mi hanno insegnato il sacrifico e l’umiltà regole che valgono prima nella vita e poi nello sport. Grazie a tutta la dirigenza al mio mister e al suo meraviglioso staff , a tutte le persone che lavorano intorno a noi che mi hanno fatto sentire speciale dal primo giorno che ho messo piede a Formello. Ma sopratutto un grazie enorme va a voi amici siete davvero i compagni di squadra migliori che potessi avere e grazie ad ognuno di voi tutto questo è stato possibile vi voglio bene“.

Una dedica speciale anche ai tifosi biancocelesti di cui ormai è l’idolo incontrastato: “Non ultimi i tifosi grazie per l’affetto che avete dimostrato dal primo giorno che sono arrivato mi avete accolto come figlio della vostra città e mi avete spinto a dare il massimo per questi colori. È passato un altro anno molto più difficile ma non per noi ma per tutte le persone che hanno lottato per noi e per i nostri bimbi e nei periodi difficili grazie al loro lavoro ci hanno fatto guardare avanti con fiducia. Grazie per tutti i messaggi che ho ricevuto dai miei compagni di nazionale e da tutti i tifosi che amano questo sport.
Vi abbraccio“.

  •   
  •  
  •  
  •