Come giocherà la Juve di Andrea Pirlo? 4-3-3 e possesso palla, pronti nuovi innesti (giovani)

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui


COME GIOCHERÀ’ LA JUVE DI ANDREA PIRLO? – Genio, Maestro, ora Mister. La Juventus si è presa un rischio, ma l’ex regista del Milan e proprio dei bianconeri sicuramente di calcio ne sa qualcosina. Campione del Mondo con l’Italia, due Champions League col Milan, scudetti a raffica con la Juve: non ha mai allenato, ma è un uomo che sa come alzare i trofei. E, inoltre, in ogni squadra in cui ha giocato è sempre stato il fulcro del gioco, il cervello pensante: ora, dalla panchina, dovrà guidare la Vecchia Signora esattamente come faceva quando era in mezzo al cerchio di centrocampo. Con quale modulo? Il 4-3-3.

Come giocherà la Juve di Andrea Pirlo? Modulo 4-3-3, calcio europeo

In una live su Instagram di qualche mese fa, insieme all’amico e compagno di Nazionale Cannavaro, Pirlo aveva spiegato in poche parole la sua idea di calcio preferita: “4-3-3 e tanto possesso palla, la faccio girare anche da dietro la panchina“. Insomma, così come ha spiegato Paratici, l’ex centrocampista bresciano è sì una scommessa, ma è un predestinato e, soprattutto, è pronto a presentare un calcio europeo, fresco e giovane. Il modello è Guardiola, il suo maestro è Renzo Ulivieri (letteralmente, visto che è il suo insegnante nel corso di Coverciano): per il nuovo corso, però, serviranno anche nuovi giocatori giovani come Arthur e Kulusevski. Si parla di Tonali, piace Zaniolo, occhio a Milik: la Vecchia Signora, per una volta, vorrebbe essere una giovane dama.

  •   
  •  
  •  
  •