Pistocchi: “Pirlo? Allenatore senza patentino. Avrei tenuto Sarri”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La Juventus ha voluto dare il benservito a Maurizio Sarri dopo l’amara eliminazione in Champions League contro il Lione, dando in mano la squadra ad Andrea Pirlo. Una scelta coraggiosa e inaspettata quella della società. Una scommessa importante e che sta facendo storcere il naso a molti per via della mancata esperienza di allenatore da parte del campione del mondo 2006.

Da sempre critico nei confronti della Juventus, il noto giornalista Mediaset, Maurizio Pistocchi, ha detto la sua riguardo di tale scelta durante un’intervento a Radio Kiss Kiss:

“Se fossi stato un dirigente di calcio la mia scelta più logica sarebbe stata confermare alla Juventus Sarri. Avrei venduto i giocatori di una certa età e costruito un organico competitivo. Invece i bianconeri hanno scelto un allenatore senza patentino che non ha mai allenato a certi livelli, con un vice che burocraticamente sarà l’allenatore, Baronio ex tecnico della Primavera del Napoli. Un ritorno di Sarri al Napoli? Certi amori fanno dei grandi giri e poi ritornano, diceva Galliani riferendosi al Milan e ai suoi ex grandi giocatori che poi tornavano. Tutto può succedere. Penso che De Laurentiis ora stia pensando con molta attenzione alla prossima stagione. Il Napoli non può permettersi di fallire l’obiettivo Champions dopo due anni negativi. A Napoli è ancora vivo il ricordo di Sarri. Secondo me Maurizio non ha esaurito il suo potenziale tecnico. Ha vinto due titoli negli ultimi due anni, Europa League al Chelsea e Scudetto alla Juve, pochi allenatori hanno vinto così tanto ultimamente. Forse solo Tuchel e Guardiola. Dipende da De Laurentiis, se lo chiamasse e si mettessero intorno a un tavolo per un progetto tecnico e magari un triennale, credo che Sarri lo prenderà in seria considerazione”.

  •   
  •  
  •  
  •