Pistocchi: “Invece che cambiare l’allenatore, ecco chi dovevano cambiare”. Poi la stoccata a Pirlo

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui


PISTOCCHI NON SI FERMA MAI: ALTRA STOCCATA ALLA JUVENTUS – Maurizio Pistocchi non è certo nuovo a prese di posizioni nei confronti della Juve, sia per quanto riguarda i tesserati che per quanto concerne l’ambiente bianconero in generale. Ultimamente, poi, sembra aver mal digerito il trattamento riservato a Maurizio Sarri, cacciato via dopo un solo anno per non essersi mai integrato ma, a detta di Pistocchi, un uomo vero che non è stato compreso davvero dalla dirigenza juventina, ancora una volta “fredda e spietata”. Così, ha deciso di attaccare ancora una volta la scelta del cambio di guida tecnica usando un’altra argomentazione: “Invece che l’allenatore, la Juve doveva cambiare staff medico e preparatori“.

Pistocchi attacca anche Pirlo: “Il maestro e Jurgen Klopp”

Con un velenoso tweet, Pistocchi ha criticato i tanti infortuni occorsi ai giocatori della Juve, contestando la scelta di aver cambiato allenatore invece che staff medico: “Non lo dice nessuno – scrive su Twitter -, ma uno dei problemi emersi nella Juve degli ultimi anni è stato quello della gestione e del recupero dei giocatori infortunati: troppi infortuni e tante ricadute. Più che cambiare allenatori – 3 in 3 anni – non era il caso di cambiare staff medico e preparatori?“. Poi, riprendendo le parole di Pirlo in un’intervista a JTV (nella quale l’ex regista campione del Mondo spiegava la sua filosofia di calcio, fatta di pressing e rapido recupero della palla), ha attaccato: “​Si chiama Gegenpressing, Andrea. Gegenpressing, il maestro è JKlopp“. Se non si fosse capito, Pistocchi avrebbe voluto ancora Sarri sulla panchina della Juve. Sarà il campo a dire chi aveva ragione.

  •   
  •  
  •  
  •