Atalanta, il cucchiaio incantevole di Freuler. Vice De Roon? Un piacevole riadattamento

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui


Il salto che ha fatto Remo Freuler da cinque anni a sta parte è stato veramente impressionante. Lo svizzero misterioso arrivato alla corte di Edy Reja nel gennaio del 2016, ora è quel centrocampista che tutte le grandi squadre vorrebbero comprare ad ogni costo. L’attuale numero 11 dell’Atalanta è stato protagonista non solo durante la partita di ieri contro la Germania, ma anche dell’inizio spettacolare dei nerazzurri in campionato: giocando in un ruolo dove ha compensato l’assenza del suo compagno di reparto Marten De Roon. Prova del nove? No, la conferma di una certezza calcistica sotto tutti i punti di vista.

Pallonetto da campione, e un giocatore a tuttocampo: che periodo quello di Freuler – Ieri sera, nello spettacolare 3-3 contro la Germania (dove era presente anche l’esterno nerazzurro Robin Gosens), Remo Freuler è stato uno dei migliori in campo: da vero campione fa un pallonetto a Neuer per il momentaneo 0-2 svizzero e poi è autore di un buonissimo assist per Gavranovic. Non è certamente una sorpresa per uno dei centrocampisti migliori della Serie A. Tale prestazione sottolinea il buon rendimento del numero 11 atalantino, protagonista nelle prime tre giornate di campionato nel ruolo di vice De Roon: un riadattamento effettuato nella maniera migliore possibile, dove il ragazzo riesce a recuperare un sacco di palloni (compensando l’assenza dell’olandese). Roba da brividi, specialmente se pensiamo al contesto del 2016.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: