Crotone-Juventus, la moviola: rigore Simy, rosso Chiesa e fuorigioco millimetrico di Morata

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Allo stadio Enzo Scida di Crotone l’anticipo del sabato sera, valevole per il 4ª turno di campionato, Crotone-Juventus termina in pareggio. Per l’esito del risultato finale sono state decisive le decisioni da parte dell’arbitro e del Var. Come nel 2018, allo Scida termina 1 a 1. Da una parte i rossoblù che ritrovano Simy e il primo punto della stagione, dall’altra parte il passo falso dei campioni d’Italia della Juventus, privi di Cristiano Ronaldo (positivo al Covid-19), che ottengono un solo punto e si ritrovano a meno quattro dal Milan capolista e reduce dal derby vinto. Tanti gli episodi da moviola nel match ed eccoli elencati e descritti in seguito.

Serie A, Crotone-Juventus: gli episodi da MOVIOLA

11′ – Rigore per il Crotone: Leonardo Bonucci entra in ritardo su Reca che ha già scaricato la palla e cade per terra. L’arbitro Fourneau non ha dubbi: assegna il calcio di rigore in favore dei rossoblù e cartellino giallo per il difensore bianconero.

21′ – Goal Juventus: Kulusevski imbuca in area per Federico Chiesa, cross per Morata che a due passi dalla linea di porta non sbaglia. Silent check del VAR: regolare sia la posizione dell’ex Fiorentina e sia quella dell’attaccante spagnolo. Goal convalidato e punteggio sull’1-1.

60′ – Cartellino rosso per la Juventus: momento da incubo per Chiesa. L’ex Fiorentina entra in ritardo e con un piede a martello su Cigarini. Fallo da cartellino arancione: Forneau decide per il cartellino rosso e la Juventus rimane in dieci contro undici.

76′ – Goal annullato Juventus: Cuadrado sfonda in area e fa partire un tiro-cross basso che Morata devia, da pochi passi, alle spalle di Cordaz. Dopo una lunga revisione al VAR, durata circa 4 minuti, la rete viene annullata per un leggerissimo fuorigioco millimetrico ( la punta dello scarpino di Morata è al di là della linea).

  •   
  •  
  •  
  •