Juve Napoli, parla Tagliaferri, dell’Asl Napoli1

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


C’è caos intorno alla partita Juve Napoli. Nelle scorse ore è giunta la notizia della mancata partenza della squadra azzurra dalla provincia campana per Torino, a causa di un blocco da parte dell’Asl e della regione Campania. Subito è scattato il putiferio all’interno dei social e della Lega, con quest’ultima che ha riferito che la partita verrà giocata, in quanto in norma con il protocollo sanitario contro il Covid-19. Immediata è stata anche la risposta della Juventus che, tramite un tweet, ha confermato che la propria squadra scenderà in campo. Nel caso in cui Juve Napoli non dovesse giocarsi, la compagine allenata da Rino Gattuso andrebbe incontro alla sconfitta a tavolino per 3-0.

Juve Napoli, parla l’Asl Napoli 1

A seguito del caos scatenatosi, è intervenuto ai microfoni di “La Stampa” il portavoce dell’Asl Napoli1 Anna Tagliaferri, commentando così quanto successo, con la mancata partenza della squadra campana per la partita contro la Vecchia Signora: “Gli atleti del Napoli sono residenti in città. Per questo valgono le stesse regole di ogni altro cittadino di nostra competenza, siano essi calciatori, operai, casalinghe, studenti o di qualsiasi altra categoria. La salute va tutelata e difesa per tutti allo stesso modo, col massimo dell’impegno e zelo“.

La sensazione di queste ore è che quasi sicuramente Juve Napoli non si giocherà, ora bisognerà capire come verrà gestita questa difficile situazione.

  •   
  •  
  •  
  •