Atalanta, Percassi: “Vittoria dedicata a Bergamo. Lamentele? Chi critica non è atalantino”

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Ai microfoni del Corriere di Bergamo, ha parlato il presidente dell’Atalanta Antonio Percassi: soprattutto sulla storica vittoria contro il Liverpool per 2-0.

Le parole del presidente dell’Atalanta Antonio Percassi

“Liverpool? Non ho chiuso occhio per tutta notte dopo la vittoria, troppa felicità e adrenalina per riuscire ad addormentarsi. Vedere i miei giocatori schierati all’Anfield è stato incredibile. È uno stadio che rappresenta la Storia del calcio internazionale dove ci gioca una delle squadre più forti al mondo. La Champions è l’università del calcio, ma ogni tanto può capitare che i ruoli vengano ribaltati. L’Atalanta ha fatto una partita straordinaria sotto tutti i punti di vista. Il popolo atalantino ha goduto di tutto ciò, ma peccato non festeggiarlo in quel di Bergamo. Quella che abbiamo visto in campo è stato emozionante: una squadra matura, intelligente che ha affrontato nella maniera migliore possibile un gruppo che a Bergamo ha dimostrato la sua grandezza. Ilicic? Complimenti al mister – continua Percassi – che gli ha dato spazio in un momento particolare, e ora Josip è tornato il campione che tutti conoscevamo. Gasperini ha avuto ragione. Lamentele del pubblico? Questo ti fa cadere le braccia: pareggi una partita e diventa la fine del mondo. Noi siamo l’Atalanta e il primo obiettivo resta sempre la salvezza. Tutto quello che arriva in più è fantastico. Siamo un modello di gioco, societario e di investimenti che tanti ci stanno copiando. E’ insopportabile e intollerabile che caschi il mondo se l’Atalanta perde o pareggia una partita. Quelli che criticano non sono atalantini, la squadra va sempre sostenuta soprattutto nei momenti di difficoltà. Questa vittoria è dedicata al popolo bergamasco”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  31 anni dopo Caniggia, Miranchuk tinge l'Euro 2020 di nerazzurro (e l'Atalanta sorride per il futuro)
Tags: