Atalanta, problemi in difesa: 14 reti subite in 7 partite. Troppi errori evitabili

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui


Parlare della difesa dell’Atalanta è come sfondare una porta già spalancata: un tabù cronico della squadra di Gian Piero Gasperini. Questi problemi riscontrati sulla retroguardia fanno parte di questa Dea da ben tre anni, e nonostante l’attacco segni una valanga di goal, dietro si balla (e non poco). I nerazzurri sono sesti, con il miglior reparto offensivo della Serie A, ma allo stesso tempo con ben 14 reti subite soltanto nelle prime 7 giornate. Un dato che preoccupa: non solo per la quantità, ma specialmente per il modo in cui vengono presi. Una tendenza da limitare se non si può bloccare.

Una rotta da invertire: danni in difesa da limitare in casa Atalanta – L’Atalanta ha una media di 2 goal subiti a partita, il più delle volte scaturiti da errori tanto banali quanto evitabili: da quello di Caldara contro il Torino a Palomino che lascia Quagliarella in solitaria, fino ad arrivare al goal di Simy a Crotone dove in due non sono riusciti a fermare l’azione offensiva dei rossoblu. Ovviamente una retroguardia alta tenderà a subire qualcosa in più rispetto alle altre, ma il problema è il “come” si arriva a subire reti di questo tipo. Al di là di questo aspetto, il trio Romero-Djimsiti-Toloi sta trovando una buonissima intesa, nella speranza di riuscire a trovare quell’equilibrio che manca da ben tre anni (con la difesa a “4” dietro l’angolo).

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Atalanta Midtjylland streaming e diretta Tv Champions League
Tags: