Ilicic, l’inizio di una redenzione atalantina. Gasperini punta su di lui

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Aspettato, sostenuto e finalmente sbloccato dopo tanta attesa. Josip Ilicic è ritornato al goal in quella competizione dove il suo percorso si era fermato. Era da quel famoso poker di Valencia che il numero 72 atalantino non segnava, riscontrando subito dopo una caduta soprattutto da un punto di vista umano, nel momento esatto in cui la città di Bergamo stava affrontando uno dei periodi più bui della sua storia. Il Covid che aveva portato lo stesso Ilicic nel tunnel della depressione, suscitando preoccupazione da parte dell’intero mondo Atalanta. Poi l’arrivo a Zingonia, abbracciato dalla gente che tanto gli ha riservato tanto affetto, fino ad arrivare al ritorno in campo (non senza qualche difficoltà). Era soltanto questione di tempo. Quel tempo che Gian Piero Gasperini, contro tutto e tutti, ha deciso di concedergli. Fatto non assolutamente scontato: il primo a crederci nonostante fosse indietro rispetto agli altri. Nelle grandi squadre si dice che la pazienza sia la virtù dei campioni, ed è proprio questo elemento che ha caratterizzato l’attuale contesto del fantasista. Contro il Liverpool ha riscontrato miglioramenti tra visione di gioco e un falso nueve puntato alla qualità: la rete è la ciliegina sulla torta di quella che può diventare l’inizio della redenzione di Josip Ilicic. Giocatore che più di ogni cosa voleva ritornare a giocare: la medicina che lo sta guarendo, aprendo un nuovo capitolo della sua vita.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Graziani contro l'eventuale cessione di Lautaro: "Se toccano quel tandem allora veramente si indebolisce l’Inter. L'anno prossimo..."
Tags: