Juventus a sostegno dei propri dipendenti: “Attivata la Banca Ferie Solidali”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Viviamo in un periodo storico senza precedenti. La pandemia da Covid-19 ha causato in giro per il mondo una crisi che sembra non placarsi. Sono tante le misure adottate dai governi nazionali per contrastare l’infezione: in Italia, ad esempio, Conte che ha deciso, tramite un nuovo Dpcm, di differenziare le regioni in base alla gravità dei contagi e chiudere, quindi, alcune attività. Tra queste rientrano i punti vendita della Juventus di Milano e Torino, due città che attualmente si trovano nella Zona Rossa e, di conseguenza, in lockdown. Per questo motivo la società bianconera ha deciso di venire incontro ai propri dipendenti attivando la “Banca Ferie Solidale“, un fondo che ha la funzione di evitare il ricorso alla cassa integrazione. Questo fondo è stato istituito grazie alle donazioni cospicue da parte dei dirigenti della Juventus.

Leggi anche:  Ziliani ironico: "Scambio Locatelli-Dragusin, il Sassuolo darà un conguaglio alla Juve?"

Il comunicato della Juventus: “Spirito di solidarietà tra le categorie”

Potremmo descrivere l’iniziativa con lo slogan “Stile Juventus“. Un gesto importante di vicinanza da parte della dirigenza verso i propri dipendenti in questo momento difficile, con la società capitanata da Andrea Agnelli sempre attenta alle condizioni dei lavoratori che fanno parte del marchio Juventus. Il club di Torino ha annunciato l’istituzione del fondo tramite un comunicato pubblicato sul proprio sito web: “Le recenti normative hanno sospeso l’attività dei punti vendita di Milano e Torino, rendendo di fatto impossibile l’attività lavorativa per alcuni dipendenti di Juventus Football Club – spiega il club -. Per evitare il ricorso alla cassa integrazione e garantire a tutto il personale coinvolto da tali misure la piena retribuzione, tutti i dirigenti della Società hanno deciso di donare una parte cospicua delle proprie ferie residue“. Come spiegato all’interno della nota pubblicata sul sito della Juventus, “si tratta di una soluzione innovativa, denominata “Banca Ferie Solidali”, che permette al momento, in virtù di uno spirito di solidarietà tra categorie, di evitare il ricorso ai tradizionali ammortizzatori sociali, più penalizzanti per il reddito dei lavoratori“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: