Miranchuk, le parole dell’osservatore Velykykh: “L’Atalanta seguiva Aleksej da quattro anni”

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Attraverso un’intervista riportata su L’Eco di Bergamo, ha parlato Alex Velykykh: osservatore ucraino, ma soprattutto spettatore in prima persona della crescita di Aleksej Miranchuk (e del fratello) fin dai tempi della Lokomotiv Mosca. Ecco le sue parole, soprattutto per quanto concerne il presente del russo alla corte dell’Atalanta: contesto dove il ragazzo in 41 minuti giocati ha già siglato due reti assai decisive sia in campionato che in Champions League.

Alex Velykykh su Miranchuk

“L’Atalanta ha preso un giocatore molto forte. Ha la grande capacità di fare molti assist, ma con continuità può addirittura arrivare in doppia cifra. Tanti club erano interessati all’acquisto dei gemelli Miranchuk. Li ho visti crescere, e già da bambini avevano un grandissimo talento. L’Atalanta seguiva Aleksej da tre o quattro anni, per poi accelerare visto che molte altre squadre volevano comprarlo, sinceramente penso che il momento decisivo sia stata la sfida dell’anno scontro tra la Lokomotiv e la Juventus in Champions League, dove fece goal sia all’andata che al ritorno. Panchina? In Russia si sono chiesti come mai gioca così poco, qualcuno pensa abbia commesso un errore, altri che sia giusto così, perché quella di Aleksej è prima di tutto una sfida con se stesso, per confrontarsi col calcio italiano ed europeo”.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Ziliani: "Marotta scodinzola dietro Conte temendo le sue sbroccate. Gli chieda piuttosto..."
Tags: