Tamponi Lazio, la Guardia di Finanza sequestra i 95 campioni: nuova analisi al Moscati di Avellino

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui

 


TAMPONI LAZIO, NUOVO CAPITOLO: CONTROANALISI DEL LABORATORIO DI AVELLINO –
Non c’è ancora la parola fine per la questione tamponi in casa Lazio. Lo scandalo, avvenuto durante la scorsa settimana, vede coinvolta la società, il medico Ivo Pulcini, il laboratorio Moscati di Avellino e i calciatori Thomas Strakosha, Lucas Leiva e Ciro Immobile. I tamponi dei tre calciatori, elaborati una settimana fa ad Avellino, avevano dato esito negativo, ma poi sono stati riprocessati presso il campus biomedico di Roma dove i tre sono risultati positivi. C’è dunque difformità tra le diverse analisi: la Guardia di Finanza, poi, ha sequestrato i tamponi sabato in un blitz a Formello: ora, saranno di nuovo portati al centro avellinese per essere di nuovo analizzati.

Tamponi Lazio, udienza per Ivo Pulcini rinviata a giovedì

Nel frattempo, la Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo contro la Lazio dopo l’affaire tamponi, ed in seguito al sequestro della GdF: le ipotesi di reato sarebbero quella di epidemia colposa, falso e truffa in pubbliche forniture. Parallelamente, poi, anche la procura federale sta indagando in merito al rispetto del protocollo: secondo le indagini, infatti, la Lazio non avrebbe rispettato suddetto protocollo, poiché nel caso di positività sarebbe dovuto scattare l’isolamento immediato dei calciatori infetti. Nel frattempo, nella giornata di ieri sarebbe dovuta tenersi l’interrogazione per il medico sociale della Lazio, Ivo Pulcini, che ha però disertato l’udienza a causa di motivi di salute: la questione, dunque, sarà ancora rimandata, questa volta il rinvio dell’udienza è fissato a giovedì 12 novembre. Il consulente del laboratorio avellinese, Walter Taccone, ha dichiaratodi aver agito con la massima correttezza, e di aver dato risposte corrette in base ai risultati riscontrati“. Poi, ha sottolineato che “una nuova rielaborazione dei tamponi a Napoli ha appurato l’assenza dei tre geni per Strakosha e Lucas Leiva, riservandosi un ulteriore controllo solo per Immobile. In seguito, poi, è stata comunicata la sua positività al solo gene N, un gene ballerino, che non può essere probante di un’infezione“. Quale sarà la verità? Per ora, ci sono ancora poche certezze.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Milan, Pioli è negativo al Covid: può tornare in panchina
Tags: