Napoli, tutti in ritiro: De Laurentiis non ha digerito il ko

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


Il Napoli incassa una brutta sconfitta all’Olimpico di Roma contro una Lazio bella e ben organizzata. Una disfatta subita anche a causa delle assenze, tra squalifiche e infortuni, con le quali il tecnico calabrese ha dovuto affrontare i biancocelesti. Assenti Mertens, infortunato e Insigne per squalifica. Da inizio campionato ad oggi gli insuccessi del Napoli sono troppi: cinque; e il divario con la capolista diventa sempre più vasto: 8 punti. Il 2-0 contro la Lazio spedisce gli azzurri quinti in classifica, per la lotta scudetto la situazione si è già complicata. Le ultime due gare di campionato erano confronti importanti, contro due dirette avversarie nelle zone alte, Inter e Lazio, e sono state due fiaschi. De Laurentiis, non digerendo la cosa, ha deciso di mandare tutti in ritiro.

Napoli, tutti in ritiro fino a mercoledì

Il Napoli va in ritiro fino a mercoledì 23, giorno in cui ci sarà l’ultima gara di campionato dell’anno 2020, che i partenopei giocheranno in casa contro il Torino. Gara da vincere ad ogni costo per chiudere bene l’anno. La situazione si è ulteriormente complicata anche per le assenze, numerosi gli infortuni: ad Osimhen si è aggiunto Mertens, poi anche Lozano. L’attacco degli azzurri si è impoverito. Preoccupano molto anche le condizioni di Koulibaly, anno finito, non sarà presente contro il Torino e le sue condizioni sono da valutare. Per il senegalese risentimento al quadricipite sinistro.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Amichevoli Roma 2021: tutti gli impegni precampionato dei giallorossi