Atalanta, obiettivo continuità: l’ingrediente giusto per il treno Champions

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Mai come in questa stagione il campionato di Serie A era stato così equilibrato. Un contesto assai particolare, dove tutte le squadre (dalla lotta scudetto fino a quella per non retrocedere) sono incollate, contribuendo ad un processo di sali-scendi: dove una vittoria ti può trascinare in alto, ma allo stesso tempo una sconfitta ti può portare nei bassifondi. Il percorso dell’Atalanta è stato assai positivo tra quinto posto e 33 punti, anche se occorre avere più continuità per agguantare la zona Champions: approfittando a pieno delle opportunità che ha in mano, specialmente contro le piccole.

Operazione continuità: Atalanta, non bastano gli scontri diretti – Nonostante l’Atalanta sia nettamente in corsa per raggiungere il treno delle prime quattro, il pareggio di ieri contro l’Udinese ha mandato un messaggio su cui è necessario fare affidamento: in un campionato come questo può risultare fatale mancare il salto di qualità perdendo punti contro squadre alla portata. La sconfitta contro la Sampdoria (turnover), i pareggi con Bologna (presunzione), Genoa (un rigore mancato) e quello del Friuli (poca cattiveria), non hanno permesso alla Dea di avere una classifica molto più interessante rispetto a questa (che non è assolutamente da buttare). Gli scontri diretti hanno un peso importante, ma è la guerra che bisogna portare a casa: contesto dove si può avere la meglio soltanto avendo quella continuità vincente, anche quando si presenta dall’altra parte una squadra tutto catenaccio e ripartenza.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Crotone Cagliari in tv e in streaming: Sky o DAZN?
Tags: