Inter, caos nel tunnel: il protagonista è Antonio Conte. Ecco cos’è successo

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Alla Dacia Arena l’Inter non è riuscita ad andare oltre un pareggio a reti bianche contro l’Udinese, restando così al secondo posto in classifica a meno due dal Milan campione d’inverno. Un’occasione sprecata, considerando che a San Siro i rossoneri sono stati sconfitti dall’Atalanta per 3 a 0. Tanto nervosismo a Udine dopo il triplice fischio finale: i nerazzurri sono andati a protestare con l’arbitro Maresca per alcune decisioni prese in campo. Queste lamentele hanno portato così l’espulsione di Lele Oriali, dopo che al 90′ era già stato espulso per proteste Antonio Conte. Situazione che è degenerata nel tunnel che porta agli spogliatoi. Ecco di seguito cos’è successo.

Maresca-Conte: cos’è successo?

Antonio Conte si è lamentato per i 4 minuti di recupero concessi nel recupero concessi nel finale, pronunciando questa frase più volte: “Sei sempre tu, Maresca, sei sempre tu. Anche al Var, sei sempre tu“. Queste parole facevano riferimento anche ad un episodio contestato in Inter-Parma. Maresca ha deciso di non incassare queste parole e ha risposto così: “Bisogna saper accettare anche quando non si vince“. La questione non si è conclusa qui! Al rientro negli spogliatoi, nel tunnel, Conte e Oriali sono tornati ad affrontare Maresca, scatenando un parapiglia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Hellas Verona-Juventus, streaming e diretta TV Serie A