Juventus, Ronaldo viola la zona arancione: i rischi

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


Ieri la Juventus era impegnata in Coppa Italia contro la SPAL, con Cristiano Ronaldo non convocato. Andrea Pirlo ha lasciato riposare l’attaccante portoghese che, a sua volta, decide di trascorrere il suo giorno di riposo lontano da Torino. Approfittando del compleanno della compagna, Georgina Rodriguez, i due partono alla volta di Courmayeur per una notte romantica. Nulla di male, sembrerebbe a prima vista, solo che il Piemonte e la Valle D’Aosta sono in piena zona arancione, quindi la coppia ha violato le norme anti-Covid.

Juventus, i rischi di Ronaldo e della società

Quando si è in zona arancione gli spostamenti sono vietati, a meno che non si tratti di spostamenti per lavoro e verso le seconde case. Per Ronaldo e compagna si tratta di una “vacanza”, seppur breve, ma vietata. Secondo quanto riportato da La Stampa, i Carabinieri stanno effettuando tutti gli accertamenti del caso. CR7 avrebbe fatto anche un giro in motoslitta. Ciò che condanna l’attaccante della Juventus e la Rodriguez è una storia postata dalla modella su Instagram, poi rimossa. Per la società bianconera non c’è nessuna sanzione, per l’attaccante potrebbe arrivare molto presto una multa di 400 euro, così come previsto dalla legge. La Juventus ancora non si è esposta al riguardo e non è ancora dato a sapere se agirà nei confronti del suo top player.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus- Atalanta, le probabili formazioni