Cassano critica Marotta e Conte, difendendo Eriksen: “È un grandissimo campione”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


L’ex attaccante nerazzurro Antonio Cassano è intervenuto come tutte le settimane su Twitch nella trasmissione del suo amico Christian Vieri (canale Bobo tv), dove ha parlato del momento dell’Inter dopo il successo sul Milan per 2-1 in Coppa Italia ma soprattutto sul centrocampista danese Eriksen deciso contro i rossoneri e in campo novanta minuti nell’ultima sfida di campionato contro il Benevento, criticando prima il dirigente Beppe Marotta e poi il il tecnico Antonio Conte per il suo scarso utilizzo.

Cassano, le sue parole

Eriksen è un grandissimo campione, sia che lo metti davanti alla difesa che mezzala. Non ho scoperto certo io l’acqua calda: è un campione, aveva solo bisogno di fiducia. Non ha imparato ora a giocare a calcio adesso, Conte forse si sta ricredendo e spero possa dargli più continuità. Eriksen è un ragazzo timido, professionale, non parla mai. Marotta ha detto che non era funzionale? Io l’ho avuto alla Sampdoria. Quando si parla di gestione e di Conte ok, ma quando si parla di giocatori a volte Marotta neanche li conosceva. O ha deciso da solo di dire che era fuori dal progetto, o gliel’ha detto l’allenatore. Nell’idea di Conte, Eriksen non difende, non dà equilibrio né intensità. In quella squadra gli preferisce Brozovic,  è lui che gioca nelle partite importanti. Eriksen è un Modric meno forte. Modric non difende, all’Inter con Conte non giocherebbe“.

Leggi anche:  "Vedo tra le favorite l'Atalanta"

  •   
  •  
  •  
  •