Quella “maglia sudata” di Rafael Toloi vale la fascia di capitano: grinta da vero leader

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

La maglia sudata sempre“. Un concetto molto chiaro che fa capire cosa vuol dire far parte dell’Atalanta Bergamasca Calcio: dove l’impegno e la voglia di combattere va oltre quello che è il risultato finale. Ieri sera contro il Real Madrid, la teoria si è completamente trasformata in pratica grazie ad una prestazione super del capitano nerazzurro Rafael Toloi. Il neo acquisto della Nazionale italiana (è arrivato la scorsa settimana l’ok dalla FIFA per il cambio di nazionalità da brasiliano a italiano), nonostante la squadra sia stata condizionata da una direzione arbitrale non all’altezza di una sfida come questa, ha dato tutto e di più: incarnando le caratteristiche di un leader vero, soprattutto nei momenti di difficoltà.

Un combattente che non molla mai: Toloi ieri migliore in campo – Il grande sostegno di un guerriero che non molla mai, mettendo in primo piano il sacrificio e la voglia di combattere. Il numero 2 atalantino contro il Real Madrid era ovunque: in difesa, a centrocampo e addirittura in attacco come punta aggiunta nonostante l’uomo in meno per oltre 80 minuti di gioco. La conferma di un giocatore che merita di indossare quella fascia di capitano, buttando il cuore oltre l’ostacolo: sudando la maglia da atalantino vero. Semplicemente Rafael Toloi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Roma-Atalanta: streaming e diretta tv Serie A
Tags: