Sutalo, un riadattamento piacevole sulla fascia destra atalantina

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

L’Atalanta ieri sera ha portato a casa la sua quinta finale di Coppa Italia. Una partita nella quale i nerazzurri hanno mantenuto un livello psicologico ababstanza alto, riuscendo a bloccare il Napoli nonostante i partenopei avessero segnato quel goal del 2-1 che poteva riaprire completamente il match. Tra le conferme (come per esempio l’asse Pessina-Zapata in attacco che ha portato intesa e qualità all’intero reparto offensivo), c’è la sorpresa Bosko Sutalo. Il numero 4 nerazzurro, al di là del cambio di posizione, è riuscito a sfornare una prestazione tanto convincente quanto decisiva ai fini del risultato. Un resoconto che potrebbe cambiare (in positivo) l’utilizzo del difensore.

Un Sutalo rivitalizzato sulla fascia: aria di nuovo punto di partenza? – Tra campionato e Coppa Italia Bosko aveva collezionato solo 7 presenze (facendo anche un goal contro il Cagliari), ma ieri sera è stato messo nell’undici titolare per staccare il biglietto della finale. Una sorpresa, soprattutto vista la posizione in campo: da difensore centrale a esterno destro vista l’assenza di Hateboer e Maehle. Sutalo dimostra di stare molto più a suo agio in un contesto dove la corsa continua e la costruzione del gioco sono all’ordine del giorno, contando che lui originariamente aveva giocato da terzino. Certo, il livello di Hans è sicuramente alto, ma per il numero 4 nerazzurro questo nuovo riutilizzo potrebbe risultare un vantaggio: considerando l’emergenza esterni di qualche partita fa. Staremo a vedere se per il ragazzo sarà un punto di partenza tanto promettente quanto ideale per l’Atalanta.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Ibrahimovic nella bufera, l'attaccante svedese viola le regole FIFA. Maxi squalifica in arrivo? Le ultime dalla Svezia
Tags: