Zaniolo, il padre: “Europeo corsa contro il tempo. Niccolò in campo il 20 aprile”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La presenza al prossimo Europeo del talento più cristallino che il calcio italiano ha sfornato ultimamente, è sempre più a rischio, ma il padre di Niccolò Zaniolo, accende un barlume di speranza. Intervistato da calciospezia.it, il padre del campione della Roma ha parlato di una sua eventuale – anche se improbabile – partecipazione a Euro 2020 agli ordini della Nazionale di Roberto Mancini. Zaniolo scalpita e gli appassionati di calcio vogliono ammirare le sue gesta tecnica il più presto possibile. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni rilasciate quest’oggi:

“Ormai vede la fine del tunnel, la fine di questo incubo. Dovrebbe rientrare il 20 aprile. Ha di fronte a sé tutto il mese di maggio anche perché Spezia-Roma è l’ultima della stagione il 23 maggio e quindi ti direi di sì che al Picco ci sarà”. 

EUROPEO IMPROBABILE – “È oggettivamente una corsa contro il tempo, lui ci vuole provare e il mister lo aspetta, ma le cose vanno fatte con la testa. Il mister vedrà se è meglio non rischiarlo per un mini campionato dove ogni tre giorni si gioca. Lui ci vuole essere, altrimenti penserà al Mondiale dell’anno prossimo”.

Leggi anche:  Lazio, apprensione per Immobile. È caccia al sostituto: spunta l’idea Caputo.

Insomma, per il padre di Zaniolo la partecipazione di suo figlio all’Europeo sarà un miraggio, ma la speranza è l’ultima a morire.

  •   
  •  
  •  
  •