Gosens su Cristiano Ronaldo: “Dopo la partita gli chiesi la maglia, ma lui rifiutò. Ero completamente imbarazzato…”

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

“Vale la pena di sognare”. L’autobiografia di Robin Gosens sta riscontrando un notevole successo: la storia di un ragazzo che a suon di grinta, ambizione e talento è diventato uno dei terzini più forti d’Europa, scrivendo una delle pagine più belle della storia dell’Atalanta. All’interno del suo libro, il numero 8 nerazzurro ha voluto ricordare un piccolo episodio con Cristiano Ronaldo durante Juventus-Atalanta, dove il giocatore tedesco ricevette un secco “No” da CR7 dopo avergli chiesto la maglia nel post partita. Ecco le parole dello stesso Gosens seguendo le tracce della sua autobiografia.

Le parole di Robin Gosens su Cristiano Ronaldo

“Dopo la partita contro la Juventus, ho cercato di realizzare il mio sogno di avere la maglia di Ronaldo. Dopo il fischio finale sono andato da lui, non sono nemmeno andato dal pubblico per festeggiare…ma Ronaldo non ha accettato. Gli ho chiesto: ‘Cristiano, posso avere la tua maglietta? Non mi ha nemmeno guardato, ha detto solo: ‘No!’. Ero completamente arrossito e mi vergognavo. Sono andato via e mi sono sentito piccolo. Hai presente quel momento in cui accade qualcosa di imbarazzante e ti guardi intorno per vedere se qualcuno l’ha notato? È quello che ho provato e ho cercato di nasconderlo”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Salernitana-Juventus 0-2: gol di Dybala, poi Morata