Ronaldo infortunato, salta Atalanta-Juventus! Ecco perché CR7 non ci sarà per la sfida di Bergamo

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui

ronaldo infortunato
Ronaldo infortunato, salta l’Atalanta. Grave defezione per la Juventus in vista del match contro l’Atalanta: Andrea Pirlo, in conferenza stampa, ha spiegato che per la trasferta di Bergamo mancherà all’appello Cristiano Ronaldo. La squadra bianconera, che affronterà i nerazzurri bergamaschi domani pomeriggio alle 15, devono affrontare il match come una finale, visto che si tratta praticamente di uno spareggio Champions. Con il Napoli che incombe, la Juve non può sbagliare: ma la squadra di Gasperini è decisamente in forma, e l’assenza di Ronaldo si farà sentire. Ecco le parole del tecnico Andrea Pirlo per spiegare la defezione del suo campione portoghese.

Ronaldo infortunato, niente Atalanta-Juventus. Pirlo: “Problema al flessore, Dybala titolare”

Ecco cosa ha detto Andrea Pirlo per spiegare l’assenza di Cristiano Ronaldo:  “Abbiamo una defezione importante: Cristiano Ronaldo non sarà della partita per un problema al flessore. Cerchiamo di recuperarlo per mercoledì. Il problema di Ronaldo è nato dopo la scorsa partita, non è riuscito in settimana a “spingere” come riteneva opportuno. Preferiamo non correre rischi. Domani sarà titolare Dybala“. Chance importante per Dybala, dunque, che ritorna titolare dopo oltre tre mesi: il gol col Napoli certamente l’ha caricato, domani non potrà sbagliare partita se non vorrà far rimpiangere CR7.
Per Cristiano Ronaldo si prospetta solo qualche giorno di stop: ancora titolare, invece, Alvaro Morata, al fianco di Dybala. Dal 1′ minuto dentro anche Chiesa e Kulusevski, in un 4-4-2 a trazione anteriore che Pirlo sta progettando per sfidare i bergamaschi.

Leggi anche:  Conte: futuro all'Inter?

Ronaldo infortunato, Pirlo: “Con la Nazionale avrebbe dovuto giocare una partita in meno”

Pirlo ha poi spiegato così la gestione del portoghese, che ha disputato ben nove gare in un mese e mezzo: “Le valutazioni sono state fatte, lui è sempre stato in buone condizioni. Poi le gare in nazionale si sono accumulate e anche lui mi ha detto che non avrebbe dovuto giocare la terza partita, poi però quel gol annullato e non aver fatto sei punti l’hanno costretto a giocare anche la terza altrimenti sarebbe tornato a disposizione della Juventus prima della terza. È normale che possa arrivare così stanco. Lo ha confermato anche Guardiola l’altro giorno dicendo che ci sono state troppe partite con rose troppo corte e così si arriva a questi infortuni. E l’abbiamo visto anche in Champions con Lewandowski che si è fatto male in nazionale e non ha potuto giocare i quarti. Normale che con tante gare a livello internazionale puoi perdere giocatori per strada“.

  •   
  •  
  •  
  •