Sulla trequarti atalantina c’è l’imbarazzo della scelta: chi prenderà il posto di Pessina a Firenze?

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

“Atalanta B.C. comunica che, in seguito ai test molecolari effettuati ieri, martedì 6 aprile, il calciatore Matteo Pessina è risultato positivo al Covid-19. Il tesserato è asintomatico ed è in isolamento. La Società ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le Autorità per le procedure correlate”. Il focolaio delle Nazionali non guarda in faccia a nessuno, e l’Atalanta (causa tampone positvo) non avrà a disposizione il trequartista Pessina. Allarme tattico vista l’importanza del numero 32 nerazzurro sulla trequarti? Assolutamente no. Certo, Matteo è un giocatore troppo fondamentale per la Dea, ma i nerazzurri in quella posizione possono contare su elementi di grandissima qualità.

Una delle capacità dell’Atalanta è quella di essere praticamente pronta a tutto, anche in situazioni come queste. Analizzando la rosa 2020/2021, ci si accorge subito che nella storia nerazzurra, la Dea non ha mai avuto una trequarti così forte. Oltre a Pessina ci sono anche Malinovskyi, Miranchuk, Pasalic e Kovalenko: giocatori dalla grandissima qualità e in grado di compensare l’assenza dei titolari (per non parlare dei riadattamenti fatti a centrocampo). Parlando della partita contro la Fiorentina, in pole position c’è Super Mario, ma con Malinovskyi in forma e un Miranchuk che ha tanta voglia di giocare, c’è l’imbarazzo della scelta.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Infortunio Mertens, il Napoli perde il belga dopo 7 minuti: le condizioni
Tags: