Inter, festa contro la Sampdoria: ecco il comunicato ufficiale della Curva Nord

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Inter

L’Inter di mister Antonio Conte, domenica pomeriggio si è laureata campione d’Italia conquistando il suo diciannovesimo scudetto, ad undici anni di distanza dall’ultimo conquistato con Josè Mourinho, appena ufficializzato dalla Roma.

Sabato sera ci sarà la sfida allo stadio Meazza contro la Sampdoria, dove è in programma un antipasto della grande festa che poi ci sarà ufficialmente domenica 23 maggio in occasione dell’ultimo match casalingo (e stagionale) contro l’Udinese.
Di seguito ecco il comunicato ufficiale della Curva Nord nerazzurra che spiega nei minimi dettagli cosa accadrà e soprattutto come ci si deve comportare sabato 8 maggio.

Curva Nord, comunicato ufficiale

“ACCOGLIAMO I CAMPIONI D’ITALIA!

Sabato 8 maggio 2021 dalle ore 14.00.

Ritrovo: stadio San Siro, zona Baretto.

SIA CHIARO A TUTTI!

E’ necessario che i presenti rispettino le normative vigenti in materia di prevenzione della pandemia.

Leggi anche:  Nico Gonzalez alla Fiorentina: cifre e dettagli dell'accordo

Distanziamento e mascherina sono alla base di quanto programmato.

Quindi tanto entusiasmo ma altresì disciplina ed ordine.

E’ fondamentale essere consapevoli di questo, anche perché non vogliamo che evitabili cali di attenzione possano darci problemi in vista della vera festa regina che stiamo andando ad organizzare in occasione dell’ultima giornata di campionato (23 maggio 2021, Inter – Udinese)

La Curva Nord disporrà di un servizio di volontari che daranno ulteriori indicazioni in loco al fine del buon esito di quanto auspicato.

Per la prossima partita casalinga contro la Sampdoria vogliamo infatti celebrare la squadra “accompagnandola” fino all’ingresso dentro lo stadio.

Un muro di colore e passione da lasciare senza fiato.

L’appello è rivolto a tutti gli interisti, senza alcuna preclusione e CHI NON DOVESSE TROVAR POSTO SOTTO LA NORD È INVITATO A DISPORSI LUNGO VIA CAPRILLI DA DOVE PASSERÀ COMUNQUE LA SQUADRA.

Leggi anche:  La bomba di Pedullà: "Gattuso ad un passo dalla Juventus, poi però..."

L’entusiasmo del popolo neroazzurro è ora un travolgente ed inarrestabile fiume in piena.

Come è giusto, normale e sacrosanto che sia.

Siamo nel pieno di un Sogno che divampa impetuoso.

L’Inter è sul tetto d’Italia, finalmente, dopo tanti anni, meritatamente.

E la mentalità è quella giusta: forse infatti non tutti si sono accorti che sin da subito la Società Inter ha ulteriormente alzato l’asticella parlando chiaramente di una nuova tappa per l’immediato: la seconda stella.

  •   
  •  
  •  
  •