La promessa (mantenuta) di Robin Gosens: raggiunta la doppia cifra in campionato

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

“Più facile che Gosens segni più di 10 gol o che l’Atalanta vinca il campionato? Credo che possiamo fare entrambe le cose. Se segno 10 gol credo che vinciamo lo scudetto”. Magari per il tricolore sarà per il prossimo anno, ma la promessa fatta dall’esterno tedesco ad inizio campionato è stata mantenuta: grazie alla rete realizzata contro il Sassuolo (nonostante il pareggio sia un risultato per i bergamaschi abbastanza stretto) Robin è arrivato in doppia cifra. Un traguardo assolutamente importante, battendo il record delle 9 realizzate l’annata precedente, che lo hanno portato alla sua prima convocazione in Nazionale. La ciliegina sulla torta per uno dei terzini più forti in campo europeo.

In 27 partite disputate, Robin Gosens ha riscontrato una media assolutamente impressionante: 10 goal, 6 assist e tanta qualità sulla sinistra. Una certezza su quella che è stata la sua consacrazione definitiva nel calcio che conta, e l’Atalanta non può fare a meno di lui sotto tutti i punti di vista. Un rendimento tanto decisivo quanto costante, anche nel momento in cui ha ricoperto un ruolo più di copertura nel rinnovato 4-2-3-1. Mancano quattro partite e una finale di Coppa Italia prima di chiudere definitivamente la stagione: il secondo posto passa anche dalle giocate del numero 8 nerazzurro.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  È tempo di diventare il "re del ballo": in finale servirà il miglior Muriel per vincere la Coppa Italia
Tags: