Le pagelle dell’Atalanta 2020/2021: portieri

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Gollini (7) – Una stagione a due volti quella di “Gollorius”. La prima parte in linea con quello di buono che è stato fatto l’anno scorso, arrivando addirittura a parare un rigore a Cristiano Ronaldo. La seconda invece altalenante tra interventi decisivi ed errori grossolani (quello contro il Sassuolo su tutti). Tale rendimento lo ha fatto anche sedere in panchina a favore di Sportiello, per poi terminare la stagione da titolare. Le sirene di Inter e Milan sono ben presenti, e se nel caso il numero 95 nerazzurro dovesse fare le valigie, l’Atalanta avrà la necessità di prendere un portiere all’altezza e possibilmente più costante.

Sportiello (7) – Tutte le volte che Marco viene tirato in causa si fa trovare sempre pronto: dall’inizio della stagione fino ad arrivare al calo del suo compagno di squadra Gollini. L’impegno c’è, ma non basta se vuoi mantenerti ad alti livelli: l’errore contro il Real Madrid ha dimostrato i limiti del numero 57 nerazzurro. Di più non può fare, ma non c’è ombra di dubbio che il ragazzo sia una riserva di lusso.

Leggi anche:  Non solo Tomiyasu per la retroguardia: l'Atalanta mette sotto osservazione un altro difensore. Ecco chi

Rossi (6) – Nonostante non abbia giocato neanche una partita questa stagione, il suo ruolo all’interno dello spogliatoio è assolutamente fondamentale. La terza Champions di fila è un grande traguardo per un ragazzo che è a Bergamo da ben dieci anni.

Carnesecchi (S.V.) – A gennaio ritorna in prestito alla Cremonese. Per l’Atalanta è un predestinato, ma tempo al tempo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: