Riccardo Ferri punge: “Chiellini? Andrebbe punito per le simulazioni. Ha nel DNA di tuffarsi sempre e ingannare l’arbitro”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Polemiche Juventus-Inter, il commento di Riccardo Ferri. Intervenuto nella trasmissione Pressing in onda sulle reti Mediaset, l’ex difensore nerazzurro ha detto la sua sul derby d’Italia: “Il rigore di Darmian? Chiellini si accorge che non raggiunge la palla ed è già in caduta: io non ho niente contro di lui, lo stimo, ma ci sono giocatori che hanno nel DNA il fatto di doversi buttare. In alcuni frammenti di immagine lui mentre salta si mette ad urlare prima di raggiungere la palla: esaspera sempre il concetto della caduta e del fallo, si lamenta sempre con l’arbitro”. 

Ferri continua: I giocatori così sono predisposti a creare confusione all’arbitro: finché non si arriva ad un’ammonizione ai provocatori e a chi simula, si andrà sempre avanti nel tentativo di mettere in difficoltà l’arbitro. Quello di Cuadrado è mestiere? Io lo chiamerei in un altro modo: è un tentativo di ingannare l’arbitro, è lui che va ad impattare sulle gambe di Perisic. Lautaro esagera? Se uno di 90 kg ti entra sul tendine è diverso che trattenere uno per il pancino che poi si butta. Il gol annullato a Lautaro? Ma perché Chiellini deve simulare in questo modo e non essere redarguito. Non c’è nessun fallo. L’autogol di Chiellini? Gol regolarissimo, come si può annullare un gol su una trattenuta di Lukaku?. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juve-Locatelli: la Vecchia Signora fa un passo in avanti