Bologna-Mihajlovic nessun ribaltone: avanti insieme

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui


Ieri si è tenuto l’incontro tanto atteso tra Sinisa Mihajlovic e i dirigenti del Bologna tra questi l’amministratore delegato Claudio Fenucci, il direttore sportivo Riccardo Bigon, il direttore dell’area tecnica Walter Sabatini e infine in conference call anche il presidente rossoblù Joey Saputo.

I toni sono sembrati alquanto distesi con il tecnico serbo che è sembrato molto tranquillo e sereno dopo qualche giorno di vacanza. E’ chiaro che ha fatto sapere ai vertici dirigenziali quali sono le sue richieste analizzando in toto la stagione appena conclusa; in primis l’acquisto della punta (che manca da due anni) e un difensore centrale, cercando di non smantellare la squadra con le cessioni per non vivere un’annata all’insegna della sofferenza. I capi rossoblù hanno ascoltato le sue esigenze comprendendole e nutrendo molta stima nei confronti del mister hanno deciso di venirgli più incontro possibile promettendogli l’acquisto di una punta che possa finalizzare la mole di gioco creata e un altro difensore  centrale da affiancare a Soumaoro dopo l’addio di Danilo. Per quanto riguarda il mercato in uscita la dirigenza ha fatto sapere che verrà ceduto solamente uno tra i gioielli titolari solo di fronte a offerte irrinunciabili. La riunione si è poi conclusa serenamente con Walter Sabatini che ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Sono contento che Mihajlovic sarà l’allenatore del Bologna anche la prossima stagione, ha rispettato il contratto e sono sicuro che anche Sinisa sia felice di rimanere”. Insomma avanti tutta per adesso, anche se dalle parole si dovranno passare ai fatti.

Leggi anche:  Eriksen, l'agente racconta: "Christian non molla"

Per quel che concerne il mercato ci sarebbe un forte interessamento dell’Atalanta per Tomiyasu che vorrebbe inserire nell’affare Barrow dove il Bologna deve versare i restanti 15 milioni: se ne saprà di più nelle prossime ore. Interessamento da parte di un club che milita in Premier League per Svanberg pronto a mettere sul piatto 15 milioni: vedremo anche in questa situazione se si tratterà di quelle classiche proposte che non si possono rifiutare. Per quanto riguarda il mercato in entrata sembra ormai fatta per l’acquisto di Arnautovic dallo Shangai, col fratello procuratore  che si aggirava dalle parti di Casteldebole anche se da più fonti sostengono che era venuto a visionare due assistiti in prova nel vivaio felsineo. Un nuovo incontro nei prossimi giorni non è da escludere.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: quale sarà il futuro di Stefano Sensi?

 

  •   
  •  
  •  
  •