Buffon al Parma, il commento di Bargiggia: “Mi fa tristezza, la sua storia non ha senso”

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui

bargiggia buffon
BARGIGGIA SU BUFFON AL PARMA: “LA SUA SCELTA NON MI CONVINCE PER NIENTE” – Ormai la trattativa sta per chiudersi, come riportano diversi portali e quotidiani sportivi. Gianluigi Buffon, storico portiere della Nazionale e della Juventus, probabilmente il più grande numero 1 della storia del calcio italiano, sta per accasarsi al Parma. Un ritorno dove tutto iniziò, più di 25 anni fa, e soprattutto una discesa in Serie B che, in ogni caso, ha del clamoroso. Una scelta sicuramente coraggiosa, ma che, a quanto pare, non tutti stanno apprezzando: è il  caso di Paolo Bargiggia, che ha commentato la questione sul suo sito.

Bargiggia duro contro la scelta di Buffon: “Un campione dovrebbe capire quando deve smettere”

Siamo chiari ma, nel contempo, non vogliamo mancare di rispetto all’uomo e nemmeno allo sportivo: la scelta di Gigi Buffon, 43 anni suonati di continuare con il calcio giocato – lo farà a Parma –non ci convince per niente (…)“. Esordisce così Paolo Bargiggia nello spiegare le sue argomentazioni contro la decisione di Buffon di proseguire la sua carriera a Parma.
Adesso, dal punto di vista agonistico/prestazionale, Gigi è ineluttabilmente lo sbiadito ricordo del campione che è stato: contro natura non si può andare e le performance degli anni passati non sono replicabili. Se gioca una manciata di partite, come quest’anno alla Juventus, Buffon può fare ancora la sua bella figura, ma l’affidabilità ad alti livelli, nel presente e, per il futuro, non sono per nulla assicurati“.

Leggi anche:  Amichevoli Roma 2021: tutti gli impegni precampionato dei giallorossi

Continua, poi, l’attacco del giornalista ex Mediaset: “Allora qual è il senso di questa storia che, solo all’apparenza ci sembra bella e scritta per un lieto fine? Un senso purtroppo non ce l’ha, perché un campione dello sport deve essere anche un’eccellenza nel capire quando è il momento di smettere per non annacquare tutta l’eccellenza raggiunta”. Infine, poi, conclude così:Una cosa, ovviamente deve essere chiara: ognuno può scegliere di fare della sua carriera quello che vuole. Ma lascia comunque una certa tristezza nel vedere come Buffon stia facendo di tutto per annacquare la sua carriera monumentale“.

  •   
  •  
  •  
  •