Coronavirus, il J Medical è Hub vaccinale

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Coronavirus
Continua la lotta contro il temibile Covid-19. Il virus da un anno e mezzo ha messo in ginocchio il mondo e ogni settore della nostra vita. L’arma che abbiamo, al momento, per distruggerlo è il vaccino. La campagna vaccinale, iniziate simbolicamente dopo Natale 2020, in questi mesi ha visto una grande accelerazione. In particolar modo nel nostro paese si continua a vaccinare senza sosta per cercare di tornare alla normalità il prima possibile e sconfiggere il Coronavirus. Sono tanti gli hub vaccinali sparsi in giro per l’Italia e da oggi la città di Torino si arricchisce di un nuovo punto per i vaccini, ovvero lo J Medical della Juventus.

Coronavirus, la Juventus annuncia l’hub

L’annuncio della creazione di un nuovo punto per la somministrazione dei vaccini contro il Covid-19 è arrivato sul sito della Juventus. Il club bianconero ha emanato una nota ufficiale:

Leggi anche:  Gattuso-Fiorentina: è già divorzio!

Una novità molto importante: l’elenco degli Hub vaccinali di Torino si arricchisce di un altro punto: parliamo del J|Medical.

Da oggi, infatti, il centro polispecialistico che sorge nell’ala est dell’Allianz Stadium sarà a disposizione dell’ASL di Torino per la somministrazione dei vaccini anti Covid-19 e garantirà, grazie alla presenza in loco di una quindicina di medici e cinque infermieri, 100 vaccinazioni al giorno.

L’’orario quotidiano in cui ci si potrà vaccinare, ovviamente secondo le modalità stabilite dall’ASL, sarà dalle 9 alle 15.

Oggi si è svolta l’inaugurazione, alla presenza dell’Assessore Regionale alla Ricerca applicata al Covid Matteo Marnati, della dottoressa dell’ASL Città di Torino Maria Carla Cestari, del Direttore Generale dell’Istituto di Candiolo Antonino Sottile, e, in rappresentanza del J|Medical, del dottor Luca Stefanini, Direttore Generale, e dottor Luca Semperboni, Direttore Sanitario.

«Abbiamo aderito al piano vaccinale dell’Asl Città di Torino – il commento di Luca Stefanini – rendendo disponibile il nostro centro per contribuire a fornire questo importante servizio per la popolazione, in un momento in cui è fondamentale procedere con la vaccinazione di massa per uscire il più in fretta possibile dalla pandemia».

 

  •   
  •  
  •  
  •