Adani elogia Mancini: “Ha salvato il calcio italiano. Felice per il ritorno di Sarri e Spalletti”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Archiviata la sua esperienza a Sky, Daniele Adani ha rilasciato una lunga intervista a Il Corriere della Sera, dove ha voluto elogiare il lavoro svolto da Roberto Mancini con la sua Nazionale dopo il clamoroso fallimento Mondiale con Giampiero Ventura in panchina. Ecco un estratto dell’intervista di Adani:

“Mancini ha salvato il calcio italiano. È l’uomo che ha indirizzato definitivamente il nostro movimento, è il tecnico della svolta. Prima della bacheca, ha riempito il cuore degli italiani. Vi ricordate da dove partivamo? È cambiata tutta la prospettiva. Il mondo si è accorto che anche l’Italia sa vincere giocando bene. Abbiamo nei secoli esportato l’idea di bellezza in tutto il pianeta, non si capisce perché non dovremmo farlo nel calcio…”.

CAMBIAMENTO DI TRADIZIONE RISCHIOSO?“Non siamo sempre stati una cosa sola noi italiani. Così come non sono sempre stati gli stessi Spagna, Germania, Francia, Inghilterra, e anche Argentina e Brasile. Il calcio corre, si evolve, vive di continui cambiamenti e chi fa il nostro lavoro deve registrarli,deve sapere interpretarli, viverli e restituirli alle persone che ci ascoltano e che ci danno fiducia”.

COSA ADANI SI ASPETTA DAL FUTURO – “Che il movimento colga il cambiamento. A cominciare dalle nazionali giovanili, che mi auguro possano finalmente trovare nella Nazionale maggiore il calcio da seguire. E poi sì, la serie A: sarà un campionato interessante. Anche se abbiamo perso De Zerbi, il nostro giovane tecnico più importante. Perlomeno, ritroviamo Sarri e Spalletti”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, dove vedere Juventus-Milan: streaming e diretta tv DAZN o SKY?