Alessio Tacchinardi: “Con un Dybala al 100% e Vlahovic la Juventus può tornare a far paura…”

Pubblicato il autore: Andrea Rao

Alessio Tacchinardi intervista

Alessio Tacchinardi ha rilasciato un’intervista Sportmediaset in cui ha espresso il suo punto di vista sull’operazione Vlahovic. L’ex centrocampista bianconero ha, senza mezzi termini, affermato che la Juventus può tornare a far paura e a competere ad alti livelli. Il giornale online ha anche raggiunto un’altra vecchia gloria, Fabrizio Ravanelli, che ha esaltato la duttilità tattica dell’attaccante serbo.

Alessio Tacchinardi, intervista a Sportmediaset: “Agnelli ha preso il giocatore più forte della piazza in questo momento”

L’ex giocatore ha promosso a pieni voti l’approdo di Dusan Vlahovic in bianconero: “Andrea Agnelli ha voluto dare un messaggio forte e chiaro a tutto l’ambiente juventino, dall’allenatore ma in primis ai giocatori: basta galleggiare fra il 5 e il 6 posto in classifica ma voglio tornare a competere e vincere. Agnelli ha preso il giocatore più forte sulla piazza in questo momento, un giocatore super ambizioso e forte, per dare quell’ambizione che sinora è mancata a tutto l’attacco della Juventus.”, afferma con chiarezza ai giornalisti che lo hanno intervistato. E poi ha proseguito mettendo in evidenza le spiccate caratteristiche offensive del serbo: “Vlahovic sposta il baricentro della squadra più avanti di venti metri ma va servito con un gioco più offensivo, non con quello visto contro il Milan. Con un gioco più offensivo, un Dybala non più al 50% ma al 100% e Vlahovic, la Juventus può tornare a far paura a tutto il campionato“.

Ravanelli: “Vlahovic è un giocatore che da tante possbilità”

Fabrizio Ravanelli si è invece soffermato sulle alternative tattiche che l’innesto del neoacquisto consente: “Allegri potrà giocatore con due attaccanti o anche con uno: 4-3-3, 4-4-2 e 4-2-3-1. Vlahovic è un giocatore che dà tante possibilità“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Genoa in B dopo quindici anni, le parole amare di Criscito: "Lo meritiamo"