Politano da partente a leader: “Vittoria fondamentale”

Pubblicato il autore: Enzo Palo

politanoMatteo Politano sta probabilmente vivendo il suo miglior momento in maglia azzurra. L’attaccante partenopeo nelle ultime due partite ha segnato due rigori decisivi per la stagione del Napoli: mercoledì a Glasgow contro i Rangers e ieri sera nel big-match di Milano. L’ex Sassuolo oltre ai gol, sta giocando ad altissimi livelli eppure fino a un mese fa sembrava essere destinato a lasciare la Campania. Il Valencia di Gattuso è piombato sull’esterno romano durante il calciomercato estivo ma la dirigenza partenopea non trovando l’accordo con il club spagnolo, ha preferito non cedere il calciatore.

Politano: “Volevo calciare centrale. Fortunatamente è entrata”

Raggiunto dai microfoni di Dazn, l’autore del primo gol azzurro ha commentato il match: “È stata una vittoria fondamentale, dopo una partita equilibrata cominciata con una prima fase di sofferenza. Spalletti? Era contento, oggi ci teneva a far bene e anche noi, per chiudere questo ciclo di partite. Ora abbiamo un po’ di tempo per riposarci. Nello spogliatoio c’è grande entusiasmo. Quest’estate c’erano tante chiacchiere sul Napoli perché avevamo perso tantissimi giocatori, ma noi ci siamo messi a lavorare a testa bassa, senza mollare un centimetro. Abbiamo scoperto i nuovi, che sono forti, e quelli forti che già avevamo. E per adesso ci stiamo togliendo grandi soddisfazioni”. Sull’infortunio, Politano rassicura i tifosi: “Ho un piccolo problema alla caviglia, l’ho messa male a terra e si è girata. Adesso vediamo nei prossimi giorni”. Infine il calciatore parla della trasformazione del rigore: “Volevo calciare centrale, ma non è partita come pensavo. Fortunatamente è entrata. A volte calci male e fai gol, magari calciavo bene e me la parava”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Ahi Salernitana: infortunio per un perno fondamentale della difesa, ecco la prima diagnosi