Sgarbi duro contro il sindaco di Milano: “L’abbattimento del Meazza è un crimine”

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco


La diatriba sul Meazza sta entrando anche in politica, con chi è a favore e chi contro l’abbattimento. Il nuovo sottosegretario al Ministero della cultura Sgarbi, contrario all’abbattimento di San Siro, non le manda a dire a Sala, sindaco di Milano: “Abbattere il Meazza è un crimine“.

Sgarbi e la querelle San Siro

Sul quotidiano Il Giornale, Vittorio Sgarbi senza mezzi termini si schiera contro l’abbattimento di San Siro, lanciando accuse dirette al sindaco di Milano: “Incredibile caso di ignoranza perché, come tocca a lui sindaco, la politica indica gli atti di indirizzo e ha il dovere di segnalare agli uffici competenti irregolarità e omissioni. Dovrebbe bastargli, nella sua proterva volontà di impedirmi di dire quello che pensano molti milanesi e anche molti esponenti della sua maggioranza rispetto all’abbattimento di San Siro.” e continua in maniera molto diretta “[..]L’abbattimento dello Stadio Meazza è, oggettivamente, un crimine. Io non faccio ‘esternazioni’, esprimo pensieri che rappresentano la condizione naturale delle funzioni ministeriali rispetto alla tutela e alla conservazione”.  Conclude poi affermando che farà di tutto per evitare l’abbattimento: “Sala chiederà al Presidente del Consiglio, a libertà vigente per il diritto di opinione e responsabilità ministeriale nei confronti della legge, quali siano i confini delle competenze del vicepresidente della Camera? Faccia pure. Io gli ripeto: il Meazza non si tocca.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Asta di riparazione Fantacalcio, i giocatori da acquistare nelle vostre leghe: ecco i consigli!
Tags: ,