Plusvalenze Serie A, anche il Bologna sotto indagine per l'affare Orsolini con la Juventus

Plusvalenze Bologna indagato - Prosegue e si allarga a macchia d'olio l'indagine delle varie procure italiane sul caso plusvalenze. Tutto è partito dalla Juventus, ma ora il coinvolgimento delle squadre con cui ha fatto affari si estende.

Plusvalenze Bologna indagato da FIGC

La Procura di Torino infatti, come vi avevamo anticipato, ha inviato gli atti alle procure di tutti i club coinvolti per gli accertamenti del caso. Dopo la Procura di Genova per la Sampdoria e di Cagliari per il club sardo, ora si è attivata anche la Procura di Bologna per il club emiliano. Per i rossoblu l'affare sotto indagine con la Juventus riguarda l'acquisto di Riccardo Orsolini per 15 milioni di euro.

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, a tal proposito, si sarebbe attivata anche la Procura della FIGC. La motivazione sarebbe una carta mai depositata circa un diritto di recompra da parte dei bianconeri di 26 milioni nel luglio 2020 e 30 milioni nel luglio 2021. Il Bologna ha fatto sapere di essere sereno in quanto il documento in mano alla Procura sarebbe privo di fime e quindi senza alcun valore legale.