Juventus, porta europea ancora aperta: 180 minuti per decidere tutto


La penalizzazione di 10 punti in classifica ha nuovamente capovolto il mondo della Juventus. I bianconeri ci hanno poi messo del loro con il disastro di Empoli (sconfitta per 4-1) che ha complicato quasi irrimediabilmente le ambizioni europee di Madama. Tuttavia, la strada che porta alla Champions League per i bianconeri, aspettando i filoni giudiziari sulla manovra stipendi e le decisioni UEFA, non è ancora del tutto sbarrata, almeno matematicamente.

Juventus, le combinazioni per l'Europa

La Juventus è al momento settima in classifica con 59 punti, cinque in meno del Milan che occupa attualmente il quarto posto. E questa sera i bianconeri ospitano proprio il Milan all'Allianz. Con Atalanta e Roma già sconfitte ieri, con un successo sui rossoneri la Juve si porterebbe al quinto posto a 62 punti, -2 dal quarto. A quel punto la squadra di Allegri dovrebbe vincere a Udinese all'ultima giornata e sperare in una sconfitta casalinga del Milan contro il Verona a caccia di punti salvezza. Con un 3-0 al Milan stasera, alla Juve "basterebbe" invece sperare in un pari milanista all'ultimo turno, unito ad un successo bianconero alla Dacia Arena.

Leggi anche:  Serie A, probabili formazioni Torino-Milan: le scelte di Juric e Pioli

Difficilissimo? Certamente. Impossibile? Chissà. Il timore della Signora, tuttavia, è che anche un'eventuale impresa del genere potrebbe essere vanificata dalla scure delle vicende giudiziarie, e soprattutto di un'UEFA che si è espressa piuttosto chiaramente sul probabile destino bianconero. In quel caso, per la Juve potrebbero chiudersi anche le porte meno "nobili" di Europa League e Conference. Uno scenario disastroso tanto per le casse bianconere quanto per l'immagine del club piemontese.