Acquisto Pisa, l’avvocato Nolli prima voleva il Livorno e adesso il Pisa

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Acquisto Pisa, l’avvocato Nolli prima voleva il Livorno e adesso il Pisa

Spunta un nuovo nome nella vicenda dell’acquisto Pisa, una cordata di imprenditori del Nord Italia sarebbe interessata alla società dopo avere quasi concluso l’affare con il Livorno l’anno scorso

I problemi societari del Pisa non sono ancora risolti, sebbene vi sia stato un chiaro interesse da parte di un fondo di investimento di Dubai capitanato da Pablo Dana. Nei giorni scorsi la conferenza stampa dell’imprenditore italo svizzero è stata molto chiara ed ha addirittura salutato i tifosi pisani dall’Arena Garibaldi con un tweet. Il sindaco di Pisa Marco Filippeschi sta facendo da tramite per le trattative che vedono coinvolto l’Ac Pisa 1909 e fa sapere attraverso La Nazione che vi sono due manifestazioni di interesse per l’acquisto della società.

Acquisto Pisa, oltre a Pablo Dana anche Alessandro Nolli

L’avvocato Alessandro Nolli rappresenta una cordata di imprenditori del Nord Italia e ha dichiarato alla stampa che sta lavorando alacremente per comprare l’Ac Pisa 1909. Sembra che ci siano stati i primi contatti con l’avvocato Comito, che cura gli interessi dell’attuale proprietà, ed entro la fine di questa settimana ci dovrebbe essere un incontro per discutere sulla trattativa. C’è dunque un’altra manifestazione di interesse nei confronti del Pisa e il sindaco Marco Filippeschi ha assicurato che lo farà sapere a Fabio Petroni, per risolvere la vicenda al più presto e riportare Gennaro Gattuso sulla panchina del Pisa.

Oggi l’acquisto Pisa, l’anno scorso quello del Livorno

Come si può leggere su La Nazione online del 26 maggio 2015, l’avvocato bresciano l’anno scorso era interessato ad acquistare il Livorno Calcio. Ecco le sue parole: “Confermo che c’è stato un contatto col presidente Spinelli e che c’è una trattativa in corso. Ho firmato un patto di riservatezza per cui non posso dire niente circa gli investitori e la trattativa, e in ogni caso sono abituato a lavorare lontano dai riflettori. Preferisco lavorare sulla sostanza, non sono interessato a farmi pubblicità”. L’avvocato non ha aggiunto molto altro, se non che la trattativa era nel vivo, sebbene risultasse a tutti piuttosto strano che non avesse manifestato interesse nei confronti dell’acquisto del Brescia, sua città di origine. Ad ogni modo oggi l’avvocato non si è sbottonato molto di più, non resta che aspettare e vedere chi sarà finalmente il nuovo proprietario del Pisa.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: