Pisa-Celta Vigo annullata, squadra bloccata dai tifosi: “Vogliamo Gattuso”

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Pisa-Celta Vigo annullata, squadra bloccata dai tifosi: “Vogliamo Gattuso”

L’amichevole Pisa-Celta Vigo in programma ieri sera all’Arena Garibaldi è stata sospesa per motivi di ordine pubblico: la squadra non siè potuta muovere dall’albergo perché bloccata dai tifosi

L’amichevole Pisa-Celta Vigo, in programma mercoledì 3 agosto 2016 alle 21:00 allo stadio di Pisa Arena Garibaldi Romeo Anconetani non si è potuta giocare perché i tifosi hanno impedito al pullman neroazzurro per raggiungere lo stadio. Sono giorni di forte tensione in città, per l’abbandono improvviso dell’allenatore Gennaro Gattuso, l’arresto del presidente Fabio Petroni e l’ultima mossa per tentare di salvare il salvabile di nominare presidente ad honorem Maurizio Mian. La speranza di tutti era che Mian rilevasse completamente le quote “dei romani”, che secondo i tifosi puntano esclusivamente a speculare sulla città in forza del suo nome nel mondo mescolando alla passione calcistica altre iniziative del tutto fuori luogo.

Pisa-Celta Vigo non si gioca, il comunicato ufficiale dell’Ac Pisa 1909

Dopo alcuni momenti di pacifica tensione, con l’invasione dei tifosi fuori dall’albergo che ospitava la squadra, il prefetto ha deciso che per motivi di ordine pubblico sarebbe stato meglio non giocare. Il Celta Vigo, rimasto da solo allo stadio, ha approfittato per fare una partitella di allenamento di fronte agli spalti deserti.

Leggi anche:  Telecronisti DAZN Serie B 9a giornata: il palinsesto

“A.C. Pisa 1909 informa che la gara amichevole contro il Celta Vigo non si disputerà. La squadra infatti non ha potuto raggiungere lo stadio a causa di una massa di tifosi che ha impedito al pullman di muoversi dall’Hotel. Il signor Questore, sentita la società, ha disposto l’immediato rientro della squadra in Hotel al fine di evitare ulteriori tensioni. Nei prossimi giorni saranno comunicate le modalità per ottenere il rimborso del biglietto non appena le stesse saranno concordate con la società organizzatrice dell’evento”.

Pisa-Celta Vigo non si gioca, turisti allibiti

Al di là delle motivazioni che possono spingere un’intera città a protestare contro le scelte societarie della squadra, rimane la figuraccia internazionale di fronte ai tanti turisti che erano andati apposta allo stadio per veder giocare il Pisa. La grande incredulità di fronte alla situazione ha portato molti giornali a parlare della vicenda, in primis i quotidiani sportivi spagnoli. Sulla Gazzetta dello Sport online si legge che l’unico dirigente reperiribile sia stato il direttore generale Fabrizio Lucchesi, il quale è stato d’accordo con il questore per annullare il match. Pisa non ha certo fatto una bella figura di fronte al mondo intero e di fronte ai numerosi turisti che d’agosto la visitano e vanno anche allo stadio. Ormai in città chiunque conosce il nome di Rino Gattuso e rimane sconcertato di fronte a tanto scompiglio.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Chievo Lecce streaming gratis e diretta tv

”Via i romani” o Gattuso non torna

L’ex allenatore neroazzurro Gennaro Gattuso, da sempre conosciuto come una persona schietta e coerente, ha ripetuto più volte di non essere d’accordo con la dirigenza. Solamente se questa dovesse cambiare tornerebbe subito alla guida del Pisa ed è proprio ciò che vogliono i tifosi, solamente che per rilevare il 100% delle quote societarie in mano a Fabio Petroni occorrerebbe un compratore. Maurizio Mian, pisano DOC che nei primi anni 2000 è già stato presidente della società, è stato chiamato forse nella speranza di calmare un po’ le acque, ma non ha nessuna intenzione di comprare il club e la situazione societaria è sempre più incerta. Il primo impegno ufficiale del Pisa sarà domenica prossima in coppa Italia a Brescia, e da qui ad allora dovrà essere nominato un nuovo allenatore o un nuovo proprietario.

  •   
  •  
  •  
  •