Problemi in casa Avellino: maxi sequestro ai danni del presidente D’Agostino

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco


Dopo un avvio disastroso in campionato, l’Avellino ha deciso di cambiare allenatore, riprendendo Rastelli – che era in ballottaggio con Brocchi – e i risultati si stanno vedendo. Ma se in campo le cose sembrano andare molto meglio, a livello societario no: la Guardia di Finanza di Avellino ha effettuato un maxi sequestro ai danni del presidente della società Irpina, D’Agostino. Nel frattempo la squadra di Rastelli affronterà il Foggia al Tombolato in uno scontro già fondamentale ai fini della classifica coi Lupi al 14esimo posto e la squadra di Gallo al 12esimo.

Guai per D’Agostino: sequestro per il presidente dell’Avellino

Presidente dell’Avellino dal 29 febbraio 2020, D’Agostino ora dovrà rispondere per vie legali al sequestro preventivo effettuato dalla Guardia di Finanza. La cifra è di 1.740.000 circa e a doverne rispondere sarà, oltre al presidente della squadra irpina, anche sua moglie che risulta come amministratrice della società D’Agostino. Come riportato dal quotidiano Ottopagine: “Le investigazioni, scaturite da una segnalazione della locale Agenzia delle Entrate e svolte dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Avellino, hanno fatto emergere, allo stato delle indagini preliminari, un complesso meccanismo di frode finalizzato alla compensazione di debiti tributari con crediti d’imposta inesistenti derivanti da “Progetto di ricerca e sviluppo”.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie C, dove vedere Avellino-Juve Stabia: streaming LIVE e diretta tv Rai Sport?
Tags: