Miguel Angel Lopez sospeso dall’Astana. Indagato per traffico di farmaci. La nota del team

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Miguel Angel Lopez sospeso
Miguel Angel Lopez sospeso dal suo team Astana. Il corridore colombiano è indagato per traffico di farmaci nell’inchiesta in Spagna che coinvolge il dottor Marcos Maynar. Di rientro in Spagna, il corridore ha trovato ad attenderlo all’aeroporto gli agenti dell’Unità Operativa Centrale (UCO) – Sede del Servizio di Polizia Giudiziaria della Guardia Civile. Il corridore è stato interrogato prontamente e il suo status è mutato, da testimone ad indagato nell’inchiesta. Come riporta la testata spagnola Ciclo21, il corridore “potrebbe essere ritenuto penalmente responsabile dei fatti oggetto dell’indagine”. Il tribunale vuole vederci chiaro sul rapporto tra il corridore e Maynar, controverso medico e professore all’Università dell’Estremadura, arrestato l’11 maggio scorso e poi rilasciato. Lo stesso è stato anche indagato per presunti reati di traffico di droga e riciclaggio di denaro.

Miguel Angel Lopez sospeso dall’Astana. La nota dell’Astana

Il team Astana ha divulgato una nota in cui si legge: “La notizia diffusa ieri sera dai media ci ha colti di sorpresa. Al momento non abbiamo nessun dettaglio. Per questo, il team ha deciso di sospendere Miguel Angel Lopez da qualsiasi attività all’interno della squadra fino a che tutte le circostanze del caso non saranno chiarite”.
Pare a questo molto difficile che il corridore possa essere al via alla prossima edizione della Vuelta di Spagna in programma proprio tra qualche settimana. Non resta che attendere lo scorrere del tempo per capire come si evolverà il caso giudiziario che coinvolge Miguel Angel Lopez.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: