Van Aert non ci sta e con Vingegaard respingono le accuse sul doping nel ciclismo. La dura reazione

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Van Aert non ci sta
Van Aert non ci sta e respinge le accuse sul doping nel ciclismo. Il corridore belga della Jumbo-Visma si è trovato in conferenza stampa di fronte ad una domanda scomoda relativamente al doping. Al riguardo ha replicato: Non voglio nemmeno rispondere, è una domanda di merda”.
Poi il corridore ha proseguito chiosando: “È una domanda che torna ogni volta che qualcuno vince il Tour. Perché ora stiamo rendendo a questi livelli dobbiamo difenderci? Non capisco. Abbiamo lavorato duramente per questo. Il ciclismo è cambiato e non mi piace che dobbiamo  continuare a rispondere a queste domande. Siamo controllati in ogni momento, non solo al Tour de France, ma tutto l’anno, vengono a casa. Non facciamo altro che allenarci. Se guardiamo a come il team è cresciuto negli anni, non è un risultato venuto dal nulla”.

Van Aert non ci sta e con Vingegaard respingono le accuse sul doping


Anche la maglia gialla Vingegaard ha aggiunto: Siamo completamente puliti, tutti noi all’interno della squadra. Ve lo posso garantire, nessuno di noi prende nulla di illegale. Siamo stati così forte grazie alla nostra preparazione.   Abbiamo fatto degli stage in altura come nessun’altro. Abbiamo fatto tutto il possibile a livello di materiali, di allenamento e di nutrizione. Siamo la migliore squadra in questo ed è per questo che dovete fidarvi”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: