Daniel Martin su Fabio Aru: “Saronni aveva insistito per lui”. Il retroscena

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Daniel Martin su Fabio Aru
Daniel Martin su Fabio Aru svela alcuni retroscena della sua carriera nella sua autobiografia. In particolar modo, l’ex corridore si è soffermato a descrivere momenti importanti della sua carriera da ciclistica professionista come l’approdo nell’UAE Emirates. Al riguardo Martin ha svelato un retroscena su una promessa non mantenuta. Stando a quanto raccontato, al corridore era stato proposto un ruolo da leader unico, ma così poi non è stato. Su questo aspetto ha chiosato: “Ho dovuto condividere la leadership con uno scalatore sardo, Fabio Aru. Lui sembrava un bravo ragazzo, anche se parlavamo poco e le nostre strade si incrociavano raramente”.

Daniel Martin su Fabio Aru svela alcuni retroscena nella sua autobiografia

Nel suo libro, Daniel Martin ha raccontato anche come è stata la gestione della leadership nell’UAE Emirates. Al riguardo ha scritto nel libro: “Ho saputo dalla stampa che sarebbe arrivato. Mauro Gianetti mi aveva garantito che sarei stato l’unico leader, ma Giuseppe Saronni aveva insistito per ingaggiare questo talento italiano. La dirigenza della squadra mi aveva spiegato la suddivisione dei compiti: Fabio a Giro e Vuelta, io a Tour e Vuelta. Dividere le responsabilità non mi dispiaceva, lo avevo già fatto alla Quick-Step con Alaphilippe e Gilbert, che avevano i miei stessi obiettivi nelle classiche delle Ardenne”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lappartient vorrebbe aumentare il numero di gare ciclistiche alle Olimpiadi
Tags: