Toon Aerts sospeso per doping. Il corridore non ci sta. I fatti

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Toon Aerts sospeso per doping

Toon Aerts sospeso per doping. Il corridore ha ricevuto la notifica da parte dell’UCI per la conferma della squalifica di due anni per doping, per la positività al Letrozolo. Il 28enne è noto per aver vinto nel ciclocross due Coppe del Mondo, un titolo europeo e tre bronzi mondiali consecutivamente. Questa squalifica però comporta la sua sospensione dalle competizioni. Il belga ha ripetutamente difeso la sua innocenza e quando è arrivata la notifica del provvedimento è scoppiato in lacrime durante la conferenza stampa. Al riguardo ha detto: “Ho ricevuto una lettera da parte dell’UCI, ma non è stato bello leggerla. Mi hanno proposto due anni di squalifica, ma è una punizione troppo dura per me. È stato un inferno dirlo ai miei genitori, alla mia ragazza, a mio fratello e agli altri. Ma tutti hanno continuato a sostenermi e questo è molto gratificante per me. Continuerò a fare tutto il possibile per dimostrare la mia innocenza. Sono convinto che riprenderò il mio posto nel ciclocross”.

Toon Aerts sospeso per doping. Le dichiarazioni

Toon Aerts non ci sta alla squalifica e predica la sua innocenza. Lo stesso infatti ha fatto sapere tramite una conferenza stampa che intraprenderà un’azione legale. Non solo, lo stesso ha sostenuto a gran voce, di non aver mai fatto uso di sostanze dopanti, né di aver assunto sostanze proibite. Al momento la sua squalifica durerà fino al 15 febbraio del 2024.
Non resta quindi che attendere lo scorrere del tempo per comprendere come si evolverà la situazione di Toon Aerts.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Europei ciclismo su pista 2023, ecco i convocati: da Filippo Ganna ad Elisa Balsamo, squadra ricca di stelle
Tags: