Pineau accusa di doping tecnologico la Jumbo Visma. La replica del team

Non si placa l'argomento doping nel mondo del ciclismo. Questa volta ad esprimersi è Jérôme Pineau, ex corridore ed ex dirigente di squadre professionistiche che ha accusato la Jumbo Visma di far uso di doping tecnologico. Non è tardata ad arrivare la replica del team.

Pineau accusa di doping tecnologico

Pineau accusa di doping tecnologico la Jumbo Visma. L'ex corridore ed ex dirigente di squadre professionistiche sostiene che il team utilizzi qualcosa nelle biciclette e si è posto delle domande sull'accelerazione di Sepp Kuss nella tappa del Tourmalet della Vuelta di Spagna. Nello specifico Pineau sostiene che il corridore vede uno spettatore, frena e poi riparte velocissimo domandandosi: "Come si può spiegare una cosa del genere?”.

Pineau ha spiegato il suo punto di vista a RMC Sport chiosando: “Non c’è chiarezza da parte degli organismi internazionali, lasciano che succedano troppe cose. Di conseguenza, ognuno può sospettare quello che vuole. Da parte mia, ho visto immagini… Non sto parlando di doping, ma di qualcosa di peggio, ovvero di cose legate alle biciclette”.

Pineau accusa di doping tecnologico la Jumbo Visma. La replica del team

La Jumbo Visma non è rimasta a guardare di fronte alle accuse di Pineau di doping tecnologico. Come riportato da GCN, ad esprimersi in difesa del team è il direttore generale Merijn Zeeman : “Leggo commenti di un dirigente che ha messo sotto contratto corridori e personale salvo poi lasciarli a piedi a ottobre perché lui stesso aveva preso in giro tutti. Uno così ha il diritto di parlare degli altri?”.

Sarà finito qui il botta e risposta tra i due? Non resta che attendere lo scorrere del tempo per scoprire come si concluderà il botta e risposta tra le accuse di Pineau e la difesa del team Jumbo Visma.