Ullrich, le rivelazioni sul doping: "Porterei nell'abisso con me tantissime persone..."

Ullrich torna a parlare del doping all'interno del mondo del ciclismo professionistico, raccontando anche la sua esperienza al riguardo. Le dichiarazioni sconcertanti del tedesco che si è messo a nudo nella docuserie "Der Gejagte", in uscita il 28 novembre

Ullrich

Ullrich si metterà a nudo con rivelazioni scoppiettanti nella docuserie di Prime Video "Der Gejagte" ("La Preda") che uscirà domani, 28 novembre. La docuserie si articolerà in quattro puntate, dove il tedesco, tra i vari argomenti, tornerà anche a parlare di doping e del tunnel nero in cui era entrato. In una lunga confessione rilasciata ai media tedeschi, Ullrich ha raccontato della sua esperienza col doping. Al riguardo ha dichiarato: "Sono entrato in contatto con il doping nel 1995-1996, prima del Tour de France. All'epoca mi venne spiegato in modo plausibile. Non avevo paura. La mia carriera sarebbe finita se non l'avessi fatto. Non mi sono mai sentito un criminale".

Leggi anche:  L'Aquila-Sambenedettese, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere playoff Serie D

Ullrich, le confessioni sul doping

Ullrich ha proseguito la sua lunga confessione, precisando che non vuole coinvolgere nessuno. Su questo punto ha spiegato: "Posso parlare solo di me. Non voglio coinvolgere nessuno. So molto di più, ma non lo direi mai". In carriera Ullrich è salito sette volte sul podio del Tour de France, inoltre ha conquistato una Vuelta e l'oro olimpico a Sydney 200.

Proseguendo sulle confessioni, ha aggiunto: "Senza doping allora non avrei potuto resistere in gara ed essere competitivo. Fuentes mi chiese: vuoi passare con semaforo verde, giallo o rosso? Non ebbi dubbi: verde. Ossia: dammi tutto quello che può farmi vincere. Era tutto sotto controllo medico, ero tranquillo". L'ex corridore ha poi chiosato: "Ero colpevole e ora mi sento colpevole, ma posso dire con tutto il cuore che non volevo ingannare nessuno, non volevo essere avanti agli altri corridori. Il ciclismo aveva un sistema e io mi sono inserito in quello".

Leggi anche:  Jarry-Paul, dove vedere semifinale Atp Roma 2024 LIVE oggi: DIRETTA tv, streaming e orario

Ora non resta che attendere l’uscita della docuserie per scoprire tutte le confessioni rilasciate da Ullrich su una piaga che ha colpito diversi corridori nel corso degli anni.