Il Tour perde i pezzi: amaro ritiro di Van Der Poel

Pubblicato il autore: andrea terreni


Il Tour de France non fa sconti neppure a Mathieu Van der Poel. L’attacco al chilometro 0 insieme al rivale di sempre Wout Van Aert sembrava il segno di una ripresa dopo dieci giorni di condizione poco brillante. Invece si è trattato solo dell’ennesimo tentativo di andare contro ad un destino che -in questa edizione del Tour- appariva già segnato da qualche giorno. Una volta formatasi la fuga di giornata il primo a staccarsi su Lacets de Montvernier è stato proprio il campionissimo olandese della Alpecin. Per lui anche oggi non c’è stato niente da fare e tenere le ruote degli altri è stato impossibile.

Van der Poel lascia il Tour de France: solo sofferenze e condizione approssimativa

Dopo aver disputato tutte le tappe del Giro d’Italia da grandissimo protagonista Van der Poel non ha praticamente più corso, relegando la preparazione a questo Tour ai soli allenamenti. Una scelta che si è dimostrata infelice, non permettendo al neerlandese di presentarsi al via della Grand Boucle nella condizione idonea, come aveva già dichiarato gli scorsi giorni.

Lo scorso anno invece Van der Poel aveva dato spettacolo proprio sulle strade del Tour, vincendo al Mur de Bretagne e indossando la maglia gialla. Oggi una volta riassorbito dal gruppo si è definitivamente staccato sul Col du Telegraphe, salendo sull’ammiraglia e salutando definitivamente la corsa francese.

  •   
  •  
  •  
  •