Le tappe del Giro d’Italia 2022: da Budapest a Verona

Pubblicato il autore: andrea terreni


Le tappe del Giro d’Italia 2022. Venerdi 6 Maggio da Budapest in Ungheria partirà il Giro d’Italia 2022, ecco nel dettaglio tutte le tappe della corsa rosa. Sarà l’edizione numero 105 quella che avrà la sua grand depart dall’Ungheria, recuperando l’accordo segnato col governo magiaro e poi sospeso a causa del covid.

Un percorso articolato su 21 frazioni per un totale di 3437,6 chilometri che i corridori percorreranno da Budapest a Verona. Le cronometro saranno 2, entrambe individuali: la prima nel circuito cittadino di Budapest al 2° giorno e poi quella di chiusura a Verona, per un totale di 26,6 chilometri contro il tempo. Tre saranno invece i giorni di riposo, compreso quello del 09 Maggio che servirà per spostare la carovana rosa dall’Ungheria alla Sicilia.

Giro d’Italia 2022, le grand depart: le tappe ungheresi

Saranno 3 le tappe che i corridori dovranno affrontare in territorio ungherese:

-06/05 Budapest-Visegrad 195km **
-07/05 Budapest-Budapest ITT 9,2km ***
-08/05 Kaposvar-Balatonfured 201km *

Serviranno principalmente a dare subito un’impronta alla classifica generale grazie all’arrivo impegnativo della prima tappa (una rampa di 5 chilometri al 5%) e alla cronometro individuale di Budapest. Nella terza frazione primo arrivo dedicato agli sprinter.

Giro d’Italia 2022, ecco le tappe della prima settimana

10/05 tappa 4 Avola – Etna Rifugio Sapienza 170km ****

Si torna in Italia e si affronta subito un difficilissimo arrivo in salita. In Sicilia la carovana rosa arriverà al Rifugio Sapienza sull’Etna, dopo 25 chilometri di salita finale e ben 1200 metri di dislivello. Oggi non si vince di certo il Giro ma bisognerà stare bene attenti a non perderlo. Atteso Nibali dai suoi tifosi nella sua terra.

11/05 tappa 5 Catania – Messina 174km **

Tappa non pianeggiante, il Portella dopo 75 chilometri è una salita dura. Probabile arrivo in volata ma non tutti gli sprinter potrebbero salvarsi dalla selezione.

Leggi anche:  Kyrgios-Hurkacz, dove vedere Atp Montreal 2022 LIVE oggi: diretta TV, streaming e orario

12/05 tappa 6 Palmi – Scalea 192km **

Altra tappa in cui saranno gli sprinter a sfidarsi a meno che non prevalga la voglia di andare a cercare fortuna con la fuga.

13/05 tappa 7 Diamante – Potenza 196km ****

Tappa molto impegnativa e che non presenta neanche un metro di pianura. Quattro GPM e 4170 metri di dislivello complessivo renderanno la giornata di oggi molto complessa. Farà sicuramente gola la fuga anche per accaparrarsi i punti per la maglia verde.

14/05 tappa 8 Napoli – Napoli 153km **

Tappa breve e con un percorso da classica. Occhio alla sfida annunciata tra Van Der Poel e Girmay per la maglia ciclamino. Anche Diego Ulissi vorrà fare bene su questo tipo di percorso.

15/05 tappa 9 Isernia – Blockhaus 189km *****

Arrivo terribile sulle montagne abruzzesi. La salita del Blockhaus è un muro che negli ultimi 13 chilometri che portano al traguardo ha una pendenza media de 9%. Chi vuol vincere il Giro oggi proverà sicuramente l’attacco. Attesa la sfida tra Carapaz e la sua Ineos e Almeida e la UAE. Speriamo in Pozzovivo e Nibali anche se sarà durissima. Occhio a Lorenzo Fortunato della EOLO.

Giro d’Italia 2022, le tappe che portano alle Alpi

17/05 tappa 10 Pescara  – Jesi 196km ***

Finale mosso e insidioso con passaggio a Filottrano dove il gruppo renderà omaggio all’indimenticato e indimenticabile Michele Scarponi. Tappa per sprinter resistenti, scattisti o per fughe da lontano.

18/05 tappa 11 Santarcangelo di Romagna – Reggio Emilia 203km *

Tappa piattissima e adatta agli sprinter. Il Giro aspetta Mark Cavendish nella tappa più lunga di questa edizione numero 105.

Leggi anche:  Como-Cagliari, streaming e diretta tv: Sky, DAZN o Helbiz? Dove vedere Serie B

19/05 tappa 12 Parma – Genova 202km ****

Tappa dura e lunga con 3 GPM. Molto probabile una fuga numerosa per una tappa che resterà sulle gambe di molti.

20/05 tappa 13 Sanremo – Cuneo 150km **

C’è il Colle di Nava da scalare dopo 50 chilometri ma chi saprà resistere tra gli sprinter vorrà giocarsi questa tappa in volata.

21/05 tappa 14 Santena – Torino 147km ****

Altra tappa breve e molto spettacolare. Un percorso da classica con un circuito finale da ripetere due volte e che porterà il gruppo a Torino. Le salite di Superga e del Colle della Maddalena sono brevi ma non vanno assolutamente sottovalutate.

22/05 tappa 15 Rivarolo Canavese – Cogne 178km ****

Arrivano le Alpi e arrivano le salite. Tre GPM molto impegnativi con arrivo a Cogne dopo una salita finale lunga ma pedalabile in cui è presente anche un breve tratto di sterrato. Si comincia a far sul serio e due settimane di gara sulle gambe potrebbero iniziare a farsi sentire.

Si assegna la maglia rosa. Ecco le tappe dell’ultima settimana

24/05 tappa 16 Salò – Aprica 202km *****

L’ultima settimana si apre subito col botto. 5050 metri di dislivello e 3 GPM di 1° categoria rendono questa tappa la più dura del Giro. L’arrivo è dopo una discesa tecnica di 6 chilometri e quando si pensa ad Aprica non si può che pensare alle imprese del grande Marco Pantani che su queste strade si mostrò per la prima volta al grande pubblico.

25/05 tappa 17 Ponte di Legno – Lavarone 168km ****

Altra tappa alpina con due GPM di prima categoria negli ultimi 40 chilometri di corsa. Passo del Vetriolo e Monterovere sono salite che faranno la differenza e che, dopo la tappa del giorno prima, scopriranno definitivamente le carte su chi vorrà vincere il Giro.

Leggi anche:  Basket, Italia-Francia: streaming e diretta tv Rai Sport o Sky? Dove vedere amichevole

26/05 tappa 18 Borgo Valsugana – Treviso 151km *

Tappa senza difficoltà altimetriche e che si giocherà allo sprint. I pretendenti alla vittoria finale possono godere di un giorno di recupero prima delle difficoltà delle ultime tappe.

27/05 tappa 19 Marano Lagunare – Santuario di Castelmonte 177km ****

Altra tappa dura e con un arrivo finale in salita. E’ presente anche uno sconfinamento in Slovenia per andare a scalare il Kolovrat. Salita finale di 8 chilometri per arrivare al traguardo al Santuario di Castelmonte.

28/05 tappa 20 Belluno – Marmolada 167km *****

167 chilometri quasi tutti i salita. Prima il Passo San Pellegrino, una salita infinita di circa 50 chilometri, con gli ultimi 18 durissimi. Un pò di discesa e poi si torna a salire fino ai 2239 chilometri del Passo Pordoi, cima Coppi di questa edizione del Giro. Trenta chilometri di discesa tecnica e pericolosa per arrivare ai piedi dell’ultima salita di giornata e del Giro d’Italia. La Marmolada dirà chi può vincere la maglia rosa.

29/05 Verona (Cronometro delle colline veronesi) ITT 17,4km ***

Tappa conclusiva della corsa rosa. Una cronometro impegnativa che se i distacchi saranno contenuti potrebbe assegnare la maglia rosa. Prima parte in salita verso la Torricella Massimiliana e seconda parte molto tecnica fino al traguardo.

Un Giro d’Italia con un percorso molto vario e con tante possibilità per tutti i tipi di corridori. Saranno 3 settimane di spettacolo in cui molti corridori potranno mettersi in mostra e tentare la vittoria finale.

 

  •   
  •  
  •  
  •