Atp Shanghai 2018: Djokovic sconfigge in due set Coric e vince il suo 32° Masters 1000 (Video Highlights)

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui
Djokovic

Novak Djokovic – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Novak Djokovic è il nuovo campione dell’Atp Shanghai. Il serbo, n°2 del seeding, ha sconfitto il croato Borna Coric, testa di serie n°13, con il punteggio di 6-3 6-4 dopo un’ora e trentasei minuti di match, ottenendo così il suo quarto titolo del 2018, il quarto anche in questo torneo ed il 32° nella categoria Masters 1000.

Nel primo set i servizi la fanno da padrone sino al sesto game, quando il nativo di Belgrado sfrutta l’unica palla break concessagli e prosegue sino alla vittoria di esso. Il secondo parziale vede il nativo di Zagabria cedere immediatamente la battuta (a 30), ma poi annulla quattro chance di doppio break all’avversario nel terzo game (il più lungo, durato oltre 12 minuti e 20 punti). Nel sesto game Djokovic concede una chance per rientrare ma Coric non riesce a sfruttarla e salva tre match point (l’ultimo dei quali però è un cortese regalo del serbo) prima di arrendersi. Per il nativo di Belgrado è il 72° titolo (su 103 finali giocate) e da domani 15 ottobre tornerà al n°2 della classifica Atp, così come il nativo di Zagabria salirà all’11° posto (nuovo best ranking).

https://www.youtube.com/watch?v=V4keS-gr-HE&ab_channel=San-san

DIRETTA DJOKOVIC-CORIC ATP SHANGHAI. CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

(2) NOVAK DJOKOVIC – (13) BORNA CORIC 6-3 6-4, Center
Finale Masters 1000 Shanghai 2018 (cemento)

12.18 – GAME, SET AND MATCH DJOKOVIC! Lungo il rovescio di Coric, confermato dal falco, e finale chiusa dopo 1h e 36′ (58′ la durata del secondo parziale)
12.17 –
Altro rovescio in rete: 40-0 ed ulteriori tre Championship point
12.16 –
Rovescio in rete del nativo di Zagabria. 30-0
12.15 –
Servizio e dritto per il nativo di Belgrado. 15-0
12.13 –
Serve and volley di Coric. 5-4 ed ora Djokovic servirà per il match
12.12 –
Primo smash del match sbagliato dal serbo. 40 pari


12.11 –
Gran dritto ed annulla anche il secondo. 30-40
12.11 –
Il croato salva il primo dei tre Championship point. 15-40


12.08 –
Game a 0 per il serbo, con due ace realizzati. 5-3
12.04 –
Coric tiene la battuta a 30. 4-3 e si fa ancora massaggiare il polpaccio destro fasciato
12.02 –
Buona prima centrale per il croato. 30-15
12.00 –
Altra ottima prima esterna e Djokovic sale sul 4-2
12.00 –
Ace esterno del serbo. Vantaggio interno
11.59 –
Il croato non riesce a sfruttarla. Seconda parità
11.58 –
Gran lungolinea di rovescio per Coric, che conquista la prima palla break dell’incontro
11.58 –
Brutto rovescio in rete. 40 pari
11.57 –
Non chiude con la prima volée, ma poi rimedia sulla seconda. 40-30
11.55 –
Dritto profondo di Djokovic. 30-15
11.54 –
Buon punto vinto a rete dal croato. 15 pari
11.51 –
Altra buona prima al centro e resta in scia. 3-2
11.51 –
Ace esterno e chance del 3-2
11.50 –
Doppio fallo di Coric e si va nuovamente ai vantaggi
11.50 –
Rovescio lungolinea a segno. 40-30
11.48 –
Largo il dritto del nativo di Zagabria. 0-15
11.47 –
Ancora bene con il servizio. 3-1
11.47 –
Dritto in rete del croato. 40-0
11.46 –
Altra buona prima. 30-0
11.46 –
Servizio e dritto per Djokovic. 15-0
11.44 –
Altra gran prima esterna e Coric sopravvive in questo game. 2-1
11.43 –
Servizio e dritto. Settima parità e game più lungo del match, praticamente “infinito”
11.42 –
Back in rete: quarta palla break concessa
11.42 –
Gran prima al centro del croato. Sesta parità
11.41 –
Quinta parità, a cui segue la terza opportunità di break per il serbo
11.39 –
Gran dritto di Coric. Quarta parità
11.38 –
Altra chance del doppio break
11.37 –
Ma poi sbaglia e si resta in questo terzo gioco. Terza parità
11.36 –
Bravo questa volta il croato a resistere e a provocare l’errore altrui. Seconda parità
11.35 –
Punto vinto a rete dal nativo di Belgrado: palla del doppio break
11.34 –
Si va ai vantaggi
11.34 –
Ace di Coric. 40-30
11.33 –
Scambio lungo, nel quale il serbo piazza il suo rovescio all’incrocio delle righe. 30 pari
11.31 –
Djokovic conferma il break. 2-0
11.30 –
Siamo sul 40-15 per il nativo di Belgrado, autore di due ace
11.27 – BREAK DJOKOVIC! Gran prima esterna a cui il serbo risponde e poi il croato sbaglia una volée piuttosto semplice. 1-0
11.26 –
Largo il dritto: 30-40 e palla break concessa
11.24 –
Buon passante per Coric. 30-15
11.24 –
In rete il rovescio del serbo. 15 pari
11.23 – Inizia il secondo set, serve il croato (che si è fatto massaggiare il polpaccio destro)
11.20 – GAME AND FIRST SET DJOKOVIC! Buona prima per chiudere questo primo parziale, dopo 38′
11.20 –
Il nativo di Belgrado chiude col dritto in avanzamento: 40-0 e tre set point
11.17 –
Il croato tiene la battuta a 0. 5-3 e ora il serbo può chiudere il primo set
11.13 –
Altro errore di rovescio per Coric e Djokovic conferma il break. 5-2
11.12 –
Ottima chiusura a rete, dopo uno scambio abbastanza intenso. Vantaggio interno
11.12 –
In rete anche il rovescio del serbo e si va di nuovo ai vantaggi
11.11 –
In rete il rovescio del croato. 40-30
11.10 –
Game combattuto. 30 pari
11.07 – BREAK DJOKOVIC! Lungo il rovescio del nativo di Zagabria, confermato dal falco
11.06 –
Lungo il rovescio del croato. Palla break
11.05 –
Il serbo spinge con il dritto. Seconda parità
11.05 –
Buona copertura della rete da parte di Coric. Vantaggio interno


11.04 –
Djokovic avanza a rete e piazza la volée lungolinea: il croato ci arriva ma non controlla. Parità
11.03 –
Largo il dritto incrociato. 40-30
11.02 –
Fuori di poco anche questa risposta, confermata dal falco. 30 pari
11.01 –
Di poco lungo il back del serbo. 15-30
11.00 –
In rete il dritto di Coric. 0-30
10.57 –
I servizi continuano a farla da padrone. 3-2
10.56 –
Ace: 40-0
10.56 –
Il nastro favorisce il successivo gran recupero di Djokovic. 30-0


10.54 –
Anche il croato tiene la battuta a 0. 2-2
10.52 –
Gran difesa del serbo, ma Coric riesce a chiudere col rovescio lungolinea. 15-0


10.50 –
Chiuso agilmente anche questo game. 2-1
10.49 –
Dritto profondo di Djokovic. 40-0
10.48 –
Servizio e dritto per il croato, che tiene la battuta. 1-1
10.47 –
Ace centrale. 40-30
10.47 –
Lungo il dritto. 30 pari
10.46 –
Troppo corta la volée di Coric e il serbo lo punisce col passante. 30-15
10.44 –
Ace al centro e Djokovic chiude il game. 1-0
10.43 –
Servizio e dritto. 40-15
10.43 –
Gran rovescio lungolinea del croato. 30-15
10.43 –
Buona prima al centro. 30-0
10.42 – Inizia la finale, serve il nativo di Belgrado
10.34 –
Giocatori in campo per il riscaldamento
09.48 – Buongiorno appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta da parte di Mattia Orlandi. Alle 10.30 inizierà l’ultimo atto dell’Atp Shanghai, tra Novak Djokovic e Borna Coric

Leggi anche:  Tabellone Atp Eastbourne: Monfils prima testa di serie, Sonego unico azzurro al via

Djokovic cerca il quarto titolo del 2018 contro Coric

Il serbo, testa di serie n°2, dopo aver ricevuto un bye ed avuto la meglio sul francese Jeremy Chardy, l’italiano Marco Cecchinato, il sudafricano Kevin Anderson ed il tedesco Alexander Zverev, affronterà nella finale dell’Atp di Shanghai (la quinta stagionale) il croato Borna Coric (che sconfitto lo svizzero Stan Wawrinka, il qualificato statunitense Bradley Klahn, l’argentino Juan Martin Del Potro, l’australiano Matthew Ebden e lo svizzero Roger Federer), al primo atto finale di un Masters 1000 in carriera, contro il quale ha vinto i due precedenti.

Ora riassumiamo il 2018 dei due contendenti: il nativo di Belgrado ha iniziato il 2018 direttamente all’Australian Open, dove ha raggiunto il quarto turno (sconfitto dal coreano Hyeon Chung). Decide quindi di operarsi per rimuovere un frammento osseo dal polso e rientra già nei Masters 1000 di Indian Wells e Miami, dove rimedia due brutte sconfitte al secondo turno. Nella stagione su terra battuta inizia con un terzo turno a Montecarlo, seguito poi da due sconfitte al secondo turno a Barcellona e Madrid, per poi raggiungere la semifinale nel 1000 di Roma (in cui è uscito sconfitto per mano dello spagnolo Rafael Nadal).

Leggi anche:  Berrettini-Norrie, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere finale Atp Queen's

Al Roland Garros deve arrendersi nei quarti alla sorpresa del torneo, Cecchinato , ma qualcosa è cambiato nella sua testa e lo dimostra nei tornei su erba, raggiungendo prima la finale al Queen’s (sconfitto dal croato Marin Cilic) e poi riuscendo a vincere il suo 13° Slam a Wimbledon, dopo oltre un anno senza tornei vinti, avendo la meglio su Nadal in semifinale (10-8 al quinto set) e nell’ultimo atto su Anderson.

Ricomincia quindi a giocare sui campi in cemento e viene eliminato nel terzo turno di Toronto dal futuro finalista, il greco Stefanos Tsitsipas, per poi conquistare l’ultimo Masters 1000 che gli mancava, quello di Cincinnati, battendo in finale Federer per la ventiquattresima volta su quarantasei confronti diretti. Partecipa quindi allo US Open e alla fine riesce a far suo anche questo titolo Major (il 14°), avendo la meglio nell’ultimo atto su Del Potro.

Leggi anche:  Tabellone Atp Eastbourne: Monfils prima testa di serie, Sonego unico azzurro al via

Il nativo di Zagabria, che quest’anno ha scelto Riccardo Piatti come nuovo allenatore (affiancandolo a Kristijan Schneider), ha invece cominciato l’anno a Doha, dove ha raggiunto i quarti di finale, mentre nello Slam australiano viene eliminato a sorpresa, all’esordio, dall’australiano John Millman. A febbraio gioca solamente a Dubai, raggiungendo anche qui i quarti. Nel mese di marzo prende parte ai primi due Masters 1000 della stagione, raggiungendo la semifinale ad Indian Wells (sconfitto da Federer) e i quarti a Miami (battuto da Zverev).

Sul rosso non raccoglie grandi risultati, ottenendo un secondo, un terzo ed un primo turno nel Principato di Monaco, a Madrid e negli Internazionali d’Italia, prima del terzo turno ottenuto all’Open di Francia. Sui campi in erba i risultati sono opposti: ad Halle ottiene il 2° titolo della carriera battendo questa volta Federer, mentre nei Championships viene battuto all’esordio. Prima di tornare a giocare sul cemento partecipa al torneo di Gstaad (terra battuta), dove si ferma al secondo turno; in seguito raggiunge il secondo turno nei 1000 di Toronto e Cincinnati e il quarto turno nello Slam statunitense (suo nuovo miglior risultato in un Major). Nei tornei successivi arrivano un secondo turno a Shenzen e una battuta d’arresto all’esordio a Pechino.

Djokovic – Coric, i precedenti
Montecarlo 2018 – Terra battuta – Secondo turno – DJOKOVIC b. Coric 7-6(2) 7-5
Madrid 2016 – Terra battuta – Secondo turno – DJOKOVIC b. Coric 6-2 6-4

Djokovic – Coric, dove seguire il match
L’incontro sarà visibile in diretta esclusiva sui canali di Sky Sport, con la possibilità di seguirlo anche in diretta streaming tramite i servizi Sky Go e NOW TV.

  •   
  •  
  •  
  •